L’etica in soffitta di Coop tra rose, farmaci e forzieri

di Saverio Pipitone (*) A Torino in Via Palma 7 la Società generale di mutuo soccorso degli operai il 4 ottobre 1854 aprì uno spaccio alimentare, chiamandolo Magazzino di previdenza. I prodotti erano venduti agli associati al “primitivo costo”, cioè ad importi convenienti e leggermente superiori a quelli di acquisto, con un guadagno che serviva solo a coprire le spese

Continua a leggere

Si chiama civiltà ma si scrive Overshoot Day

«Possiamo ridurre la nostra impronta» di Franco Gesualdi (*) con un testo-disegno di Chief Joseph (**) foto di Francesca Forno L’eccesso di beni industriali e il passaggio dalla campagna alla città hanno alterato la nostra percezione della realtà. Da quando il nostro riferimento è diventato il supermercato è cambiata perfino la nostra idea di sicurezza alimentare. Finché troviamo gli scaffali

Continua a leggere
1 2 3