Liberali contro populisti, una contrapposizione ingannevole

Le risposte alla crisi del 2008 hanno destabilizzato l’ordine politico e geopolitico. Le democrazie liberali, a lungo considerate la forma compiuta di governo, sono sulla difensiva. In opposizione alle «élites» urbane, le destre nazionaliste portano avanti una controrivoluzione culturale sul terreno dell’immigrazione e dei valori tradizionali. Ma hanno lo stesso progetto economico dei loro rivali. di Serge Halimi e Pierre

Continua a leggere

I padroni del mondo

Le multinazionali sono i padroni del mondo, ed è a loro che «Altreconomia» dedica la copertina del numero di ottobre 2016. Perché tra fusioni (l’ultima quella tra Bayer e Monsanto), lobby (in Europa le prime cinquanta hanno investito 106 milioni di euro nel 2016) e paradisi fiscali (non dimentichiamo il recente “caso Apple”) rappresentano un pericolo per la democrazia.

Continua a leggere