The Nest (Il nido) – Roberto De Feo

(visto da Francesco Masala)

e c’è anche anche un cortometraggio (bello e terribile) di Vito Palumbo e Roberto de Feo

film buonissimo, pieno di citazioni, non di copiaincolla, e di mille cose, dà da pensare.

le citazioni sono nella mente di chi guarda, naturalmente, e fra i numerosi riferimenti ad altri film citati nelle recensioni, ne manca uno, secondo me, la crudeltà è la stessa del Salò di Pasolini.

tanti sono i rapporti malati, quelli familiari, quelli fra padroni e servi, l’ossessione delle regole, per proteggersi.

ma è come quello che accade con i cambiamenti climatici, anche se costruisci un muro, e metti le guardie, quelli arrivano, è sicuro.

qualcuno avrà paura che sia un film dell’orrore, vero, ma, come direbbe Flaubert, l’orrore siamo noi, è dentro di noi, è una specie di cronaca dei tempi moderni.

e poi la musica di Theo Teardo è perfetta.

un film da non perdere, una bellissima sorpresa, quando vai al cinema non confonderti, non seguire la fila lunga, quella è per il Re Leone.

buona visione.

https://markx7.blogspot.com/2019/08/the-nest-il-nido-roberto-de-feo.html

 

 

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *