Un sistema di “meta-leggi” regolerà le relazioni con gli alieni

di Roberto Flaibani  (*)

 

Grazie ad Arrival, si è acceso in questi giorni un interessante dibattito nei social media. Una volta tanto, accanto alle idiozie abituali che intasano la rete, abbiamo potuto leggere anche interventi notevoli dal punto di vista scientifico e scritti in tono “divulgativo”. Per esempio sul Teorema di Fermat, che sta alla base della coscienza non sequenziale degi Ectopodi di Arrival. E così mi è venuto in mente un articolo che Paul Gilster scrisse proprio per noi, pubblicato la vigilia di Natale del 2011. In realtà non riguarda precisamente questioni inerenti al linguaggio o al tempo, ma invece era stato pensato come contributo al dibattito sulla Prima Direttiva a cui Il Tredicesimo Cavaliere aveva dato vita all’epoca. Ma il primo contatto con una specie aliena può essere appunto l’occasione per applicare tanto la Prima Direttiva quanto le conoscenze linguistiche di Louise Banks, e le Metaleggi di Gilster che presentiamo oggi indirizzando i lettori alle pagine del Tredicesimo Cavaliere. Ecco comunque un breve estratto:

Se mai dovessimo sviluppare un modo per inviare equipaggi umani su altri mondi, dovremmo porci il problema di come interagire con le specie intelligenti che potremmo trovare nel corso del viaggio. E, verosimilmente, prenderemmo in considerazione un principio del tipo “il diritto di ogni specie senziente di vivere secondo la propria normale evoluzione culturale”, una frase estratta dal testo della Prima Direttiva. Quello che abbiamo davanti è lo sviluppo di una ”metalegge”, un termine inventato dall’avvocato Andrew Haley nel 1956 per indicare un sistema di leggi che si applica, oltre che agli esseri umani, anche a tutti i rapporti tra specie intelligenti.” L’articolo comincia qui

 

Arrival

http://www.labottegadelbarbieri.org/arrival-denis-villeneuve/

Prima Direttiva

https://it.wikipedia.org/wiki/Prima_direttiva

L’articolo comincia qui

http://wp.me/pTf4M-1q

 

NELLA FOTO IN APERTURA – scelta dalla redazione della “bottega” – Ted Chiang: dal suo racconto «Storie della tua vita » – nell’omonima antologia – è stato tratto il film di Villeneuve. per la recensione al libro cfr Fantascienza: Ted Chiang fra i grandi

(*) Roberto Flaibani è animatore di «Il tredicesimo cavaliere» con il quale la “bottega” sta intessendo relazioni forse incestuose; in “bottega” trovate link, solitamente la domenica mattina. [db]

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *