Ustica: la strage e il muro di gomma

Alcuni consigli per capire le bugie di Stato.

27 giugno 1980: 81 morti, tante bugie “di Stato” ma nessuna verità e giustizia.

Se non conoscete questo tremenda vicenda potete partire dal film «Il muro di gomma» di Marco Risi oppure dal libro-video «I-TIGI Canto per Ustica», scritto da Daniele Del Giudice e Marco Paolini, con Marco Paolini e il Quartetto vocale Giovanna Marini.

Oppure cercate «Pippo Pollina – ultimo volo». Qui il trailer: https://youtu.be/Qt4mnBV_hTo. Qui una “autocritica” di antiwarsongs:    

https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?id=42775&lang=it#agg121885

Qui il progetto francese:https://m.youtube.com/watch?v=Ug1Iag3o6D8. La prima uscita a Bologna: https://bologna.repubblica.it/dettaglio/pippo-pollina-il-mio-ultimo-volo-su-ustica/1325982; e a Palermo: https://www.balarm.it/news/magazine/pippo-pollina-musica-per-le-vittime-di-ustica-4528

 

Se volete un inquadramento storico più generale: Italia delle trame, dei depistaggi e dell’omertà e/o Se la Memoria mi aiuta… me ne Ricordo. Se.

I disegni sono di Energu e di Benigno Moi.

 

MA COSA SONO LE «SCOR-DATE»? NOTA PER CHI CAPITASSE QUI SOLTANTO ADESSO.

Per «scor-data» qui in “bottega” si intende il rimando a una persona o a un evento che il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna deformano, rammentano “a rovescio” o cancellano; a volte i temi possono essere più leggeri ché ogni tanto sorridere non fa male, anzi. Ovviamente assai diversi gli stili e le scelte per raccontare; a volte post brevi e magari solo un titolo, una citazione, una foto, un disegno. Comunque un gran lavoro. E si può fare meglio, specie se il nostro “collettivo di lavoro” si allargherà. Vi sentite chiamate/i “in causa”? Proprio così, questo è un bando di arruolamento nel nostro disarmato esercituccio. Grazie in anticipo a chi collaborerà, commenterà, linkerà, correggerà i nostri errori sempre possibili, segnalerà qualcun/qualcosa … o anche solo ci leggerà.

La redazione – abbastanza ballerina – della bottega

La Bottega del Barbieri

2 commenti

  • 14.609 – quattordicimilaseicentonove
    Quando, due giorni dopo l’abbattimento in Iran di un aereo di linea ucraino, cominciò ad apparire chiaro che ad abbattere il velivolo provocando 176 vittime fosse stato un missile iraniano, il mondo si riempì di sdegno di fronte alle prime smentite del governo di Teheran…
    Passa un altro giorno, 3 (TRE) dalla tragedia, ed il governo iraniano ammette d’essere l’involontario responsabile di quanto accaduto. Quei giorni il clima nell’area era tesissimo, in seguito all’assassinio in Iraq, il 3 gennaio, del generale iraniano Qassem Soleimani con un blitz dei servizi USA.
    La guida delle Forze aeree iraniane dei Guardiani della Rivoluzione, il generale Amir Ali Hajizadeh, si assume le responsabilità affermando di aver “desiderato di morire” quando è stato “sicuro” che l’aereo era stato abbattuto per errore dai suoi uomini.
    3 (tre) giorni dopo l’incidente…
    Dal 27 giugno 1980, abbattimento del DC9 a Ustica, di giorni ne son passati 14.609 (QUATTORDICIMILASEICENTONOVE).
    Son passati una trentina di governi con altrettanti ministri di Difesa, Esteri e Interni.
    6 Presidenti della Repubblica in Italia e 6 Presidenti della Repubblica in Francia.

  • Daniele Barbieri

    Consiglio la lettura di http://www.wordnews.it/siamo-stati-noi-capitano-siamo-stati-noi-a-tirarlo-giu?fbclid=IwAR1bP0y_Zd2VKQCLjF7-L0shbXWl09zS7mtgmZaIAubR3OAa_gJHS4cjuCY
    dove Alessio Di Florio ricorda le rivelazioni di Mario Alberto Dettori a Mario Ciancarella, radiato con firma falsa di Pertini per aver iniziato a cercare la verità sulla strage. Una lotta che prosegue ancora, insieme con l’Associazione Antimafie Rita Atria e pochi altri, sulla strage dalle trame infinite e che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *