Vatti a fidare delle stelle

Come ogni anno il Cicap controlla le previsioni (*)

Cicap

Il 2016 si apre con una donna – Emma Bonino ovviamente – presidente della repubblica, per la prima volta nella storia d’Italia. Come dite?A voi risulta un certo Mattarella. Strano, io mi ero appuntato la previsione di Rainews che aveva interpellato l’astrologo Marco Pesatori.

Come ogni anno il Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni delle pseudoscienze) raccoglie le previsioni di astrologi e veggenti per «l’anno che verrà» – copyright Lucio Dalla – e verifica se quelle di circa 365 giorni fa sono azzeccate. Se avete dubbi, chiarisco subito la risposta è: fiasco quasi completo.

Vediamo la politica.

Alla presidenza né Veltroni (il favorito del Mago Otelma) né Bonino. Niente elezioni anticipate in ottobre. Interessante la previsione di Otelma sul sindaco di Roma, Ignazio Marino: «resisterà alla procella: potrà perché non coinvolgibile nelle tresche e faide dilaganti a iosa. A Lui dintorno altre teste rotoleranno nella polvere, ma la sua resterà nel sito primigenio: in verità, in verità Noi prevediamo lo scompaginamento di molti suoi nemici e il suo rafforzamento». Infatti…

Leggiamo un brano del rapporto Cicap: «Dopo aver sbeffeggiato Rainews per l’intervista a Pesatori sul presidente della Repubblica, globalist.it si redime pubblicandone una alla sensitiva bulgara Teodora Stefanova, che afferma da anni di essere in contatto con un’entità aliena di nome Unilsan, originaria del pianeta Vanfim. La Stefanova prevede elezioni anticipate in ottobre, a causa del tradimento di 4 stretti collaboratori di Renzi (due uomini e due donne). Per il voto Berlusconi avrebbe riunito ancora una volta il centrodestra, sarebbero scesi nell’agone politico la figlia Marina, Luca Montezemolo e Sergio Briatore. Niente di tutto questo è successo».

Sport?

La citata Stefanova annunciava per il 2015 il ritorno del Milan in Champions League, grazie al lavoro di Inzaghi. I tifosi sapranno che non è andata così.

A livello mondiale? La setta cristiana eBible Fellowship aveva annunciato che il 7 ottobre 1025 sarebbe finito il mondo. Non quello su cui state leggendo. Secomndo altri Nostradamus previde una catastrofica eruzione del Vesuvio; forse si sono confusi con i sogni dei leghisti.

«A inizio anno si fanno moltissime previsioni, ma se nessuno le verifica vengono dimenticate e le capacità degli astrologi non sono messe alla prova» ridacchia Massimo Polidoro, psicologo e scrittore, segretario del Cicap: «niente di male a divertirsi leggendo gli oroscopi ma bisogna stare attenti a non lasciarsi influenzare: può essere pericoloso». Eppure c’è chi, in ogni parte del mondo, lo fa. Aggiunge un altro “cicappino” cioè Stefano Bagnasco, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: «Qualche previsione indovinata c’è, dato che sarebbe ben difficile non azzeccarne una. Poi ci sono tanti consigli più o meno di saggezza o buonsenso; però la grande maggioranza degli oroscopi sono vaghi, al punto che è difficile trovare vere previsioni da verificare».

Altre informazioni sul rapporto scienza-astrologia si trovano nelle FAQ (le domande più frequenti, lo spiego per chi non è “nativo digitale”) curate dal Gruppo sull’astrologia del Cicap: qui http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273028 e qui http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=200263. Già che ci sono, segnalo «Query» il bel mensile “cicappino”: questo mese ci sono una principessa (Marta Luisa di Norvegia) «che parla con gli angeli», gli Ufo made in Urss, un drago bolognese del 1572 e molto altro. L’articolo più divertente su «Query» è della biologa Lisa Signorile che – nella rubrica «La capanna di Hagrid» (questa la capiscono i fans di Henry Potter) – indaga sull’ouroboros cioè «il serpente che si morde la coda» per concludere che: non è leggenda; succede soprattutto ai serpenti in cattività: spiegazione plausibile… lo stress.

(*) E come ogni anno, o quasi, io mi ispiro al Cicap e ne scrivo sul quotidiano «L’unione sarda»; ecco qui il mio articolo, parola più-parola meno, uscito tre giorni fa. (db)

 

 

 

 

 

 

 

db
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

Un commento

  • Pensa che io avevo anche letto una previsione che diceva: “Daniele Barbieri scriverà cose sensate, commenterà in modo intelligente e acuto i fatti salienti e proporrà riflessioni provocatorie e intelligenti sul suo sito”. Vatti a fidare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *