Alessio Abram, lo sport, il Daspo e la galera

Il 21 ottobre all’Arvultùra di Senigallia presentazione del libro «Un calcio alle sbarre»

21ottobre-calcioallesbarre

Il 13 novembre 2015 Alessio Abram è stato arrestato e condotto nel carcere di Montacuto. Da allora sta scontando una pena di cinque anni e due mesi. Alessio è un noto attivista in campo sociale è anche il presidente della Polisportiva Antirazzista Assata Shakur Ancona. E’ stato condannato per aver saltato sei obblighi di firma derivanti dal Daspo, il provvedimento amministrativo di divieto di accesso alle manifestazioni sportive. Di questa incredibile vicenda giudiziaria e del suo protagonista parla il libro «Un calcio alle sbarre» (edizioni Affinità Elettive) che verrà presentato venerdì 21 ottobre alle 21,15 presso lo Spazio Comune Autogestito Arvultùra. Parte dei testi che compongono il libro sono firmati da autorevoli rappresentanti del mondo della cultura e del giornalismo. Venerdì ne interverranno alcuni fra cui Massimo Raffaeli, che è critico letterario, filologo, docente universitario, e Massimo Veneziani, giornalista Rai e conduttore Tg3 Marche. La serata inizierà alle 20 con un’apericena-benefit per sostenere le spese legali di Alessio.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.