Anima(li)

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 145simo appuntamento

Tra l’inizio 2018 e il maggio 2019 lo smaltimento illecito di rifiuti attuato dalla società Wte srl avrebbe fruttato guadagni per 12 milioni di euro e inquinato 3000 ettari di terreni agricoli da Vercelli a Verona, insozzando con 150 mila quintali di concimi contaminati anche il Novarese, il Piacentino e le province lombarde. In una intercettazione telefonica (della procura di Brescia) Antonio Carucci, addetto alle vendite della società dice: «Chissà il bambino che mangia le pannocchie di questo mais cresciuto sui funghi».

L’immagine accanto al capo indiano è tratta dal sito “Liberi di essere migliori”.

 

 

Il sistema di scuole fondate nell’Ottocento dal governo canadese era gestito dalla Chiesa cattolica. Oltre 150 mila bambini indigeni furono strappati alle famiglie per «farli diventare veri canadesi». Nel 2021, vicino ad una di queste scuole, la Kamploops Indian Residential School, è stata trovata una fossa comune con i resti di 215 bambini, per lo più appartenenti alla minoranza etnica della British Columbia. Cfr: Canada: i bambini ammazzati non smettono di piangere

L’immagine accanto al capo indiano è tratta dal sito Post

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *