Benvenuto al Club di un solo Stato, Thomas Friedman

1

di Gideon Levy

Un nuovo, ragazzo molto apprezzato ha aderito al club. Come i nuovi ragazzi è titubante, insicuro, forse manca il coraggio. Dategli un po ‘di tempo per abituarsi a questa idea . Benvenuto nel club, Thomas L. Friedman.
Il più famoso editorialista del mondo ha scritto la scorsa settimana sul New York Times: “E ‘finita la soluzione a due stati tra israeliani e palestinesi” Con il ritardo caratteristico di coloro che cercano di posizionarsi in qualche centro immaginario, Friedman è giunto alla conclusione che il processo di pace è morto, che il prossimo presidente degli Stati Uniti “avrà a che fare con un Israele deciso a occupare in modo permanente tutto il territorio tra il Giordano e il Mar Mediterraneo dove vivono 2,5 milioni di palestinesi della Cisgiordania ”
Come tutte le persone liberali Friedman si affretta a dare la colpa ai coloni, a Sheldon Adelson, a Benjamin Netanyahu, ad Hamas e ad Abu Mazen. Questo è deplorevole . Uno solo può porre fine all’ ‘occupazione e non ha mai mosso un dito per farlo.
Israele non ha mai voluto, neanche per un attimo, raggiungere la soluzione dei due stati. Israele è la parte forte ed è l’occupante, quindi la colpa non può essere divisa tra chi è debole ed è occupato Né ci si può limitare ad incolpare Netanyahu, i coloni e Adelson. Sono tutti gli altri, da Shimon Peres aTzipi Livni a Isaac Herzog e Ehud Barak, meno colpevole? E la maggior parte degli israeliani , che hanno permesso a questa situazione in tutti questi anni , sono con la loro indifferenza, meno colpevoli?
I passi di Friedman sono esitanti, ovviamente, non abbastanza decisi ,ma la sua linea di fondo è dura: “Hanno ucciso la soluzione dei due stati. Lasciate iniziare l’era di un unico Stato”
Friedman è solo un giornalista,ma riflette lo stato d’animo di Washington e questo dà speranza L’Europa che continua a recitare la formula dei “due stati”dovrà trovare il proprio Friedman per risvegliarsi dal suo sonno.Solo l’America e l’Europa possono scuotere la bella addormentata, Israele non potrà mai farlo da solo. Chiunque conosce Israele lo sa .
Cosa si fa dopo aver seppellito i morti? Friedman prima o poi raggiungerà le inevitabili conclusioni : lo stato unico esiste da quasi 50 anni e tutto ciò che rimane è quello di combattere il regime di apartheid stabilito da Israele in una parte del suo territorio. Uguali diritti e un voto per ogni uomo dovrebbero essere le nuove parole d’ordine
E come si fa a raggiungere questo? L’unico modo non violento è attraverso la punizione. Le carote sono state tutte divorate da Israele, solo i bastoni rimangono: ossia il BDS.

da qui

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *