«Carovana Maroc Nature Culture»

Da oggi un viaggio virtuale in Marocco fuori dalle rotte commerciali

di Antonella Selva

Basta piangersi addosso: sembra incredibile ma il mondo continua ad esistere là fuori e noi vogliamo viverlo!

Seguiteci e vi porteremo, con una serie di dirette streaming dall’8 marzo all’8 aprile, a conoscere le piccole cooperative femminili del Marocco rurale e i loro villaggi: come nascono i tappeti, da dove viene l’olio di argan, ecovillaggi pilota, coltivazioni agroecologiche di piante officinali, cosmesi tradizionale, cibi naturali trasformati secondo antichi saperi… tutto questo – e molto altro – è #CarovanaMarocNatureCulture!

Un programma ricchissimo, reso possibile dai progetti “Emigrante? no… viaggio! Diaspora connecting people” – sostenuto da OIM-Italia con il programma A.MI.CO. (partner: Cooperativa Asdikae bila Houdoud, Rete RMEDS, associazione Baobab, Comune di Bologna) – e da“I.R.E.S.” (capofila ong Nexus, partner ong Cospe e Cefa Onlus) sostenuto dalla Regione Emilia Romagna. Un viaggio virtuale fuori dalle rotte turistiche in ben 10 dirette FB rivolte al pubblico italiano, 3 rivolte al pubblico francese e 2 webinar di approfondimento su esperienze di Turismo Responsabile a confronto in Marocco e Tunisia.

E nel frattempo, sul campo: laboratori di formazione alle cooperative rurali sul linguaggio dei social media come primo passo per implementare un circuito di e-commerce dei loro prodotti, laboratori di conserve naturali di frutta, brain storming sulla gastronomia regionale marocchina con le donne rurali che fanno accoglienza turistica e inaugurazione del nuovo bazar di commercio equo e Km0 alle porte di Rabat “Kolchi beldi” (tutto genuino)

Sotto il programma LIVE STREAMING sulle pagine Facebook dell’associazione “Sopra i ponti” e Cooperativa Asdikae Bila Houdud (ABH – Amici Senza Frontiere) e sul canale Youtube di ABH. L’orario delle dirette è sempre dalle 18 alle 19:30 circa, ma la registrazione rimarrà scaricabile

8 marzo – villaggi di Timoulilt e Afourer nel Medio Atlante:
* scoperta del territorio con la cooperativa agricola Afourer e la Rete Mediterranea per lo Sviluppo e l’Economia Sociale

9 marzo – Speciale TURISMO RESPONSABILE IN MAROCCO E TUNISIA dal tema “accoglienza in famiglia e valorizzazione dei prodotti del territorio”:
* Nexus, Cospe e Sopra i ponti per presentare il progetto “I.R.E.S. Innovazione e Reti di Economia Equo-Solidale in Tunisia e Marocco”;
* introduzione della cooperativa ViaggieMiraggi Onlus
* testimonianza dal Marocco con le cooperative Taymate e Afous di Timoulilt (Azilal) nel Medio Atlante
* testimonianza dalla Tunisia con la casa di accoglienza Dar Mansoura di Mahdia nel Sahel tunisino

12 marzo – Moulay Idriss Zerhoune nell’area di Volubilis
* presentazione del territorio con la cooperativa Ain Hjal

15 marzo – 2° Speciale TURISMO RESPONSABILE IN MAROCCO E TUNISIA dal tema “ecoturismo e imprese sociali che favoriscono il commercio equosolidale locale”:
* testimonianza dal villaggio di Had Brachoua nell’entroterra di Rabat, con la cooperativa d’ecotourisme Brachoua
* testimonianza da Jendouba nella regione della Kroumirie nel nord-ovest tunisino con l’associazione Sidi Bouzeitoun ed Eco-Explore di Ain Draham

20 marzo – villaggio di Naama (Youssufyi- (in lingua francese)
* presentazione del centro rurale del Marocco con la cooperativa Aachab Naama e l’associazione Nahda

22 marzo – foresta di argan e mondo amazigh (berbero) di Essaouira
* conoscenza della cooperativa Assafar e del territorio circostante

24 marzo – Tamesloht, il centro gli artigiani in terra cotta e tessuti pregiati alle periferie di Marrakech
* presentazione dell’artigianato locale con l’associazione professionale Al Islah

26 marzo – Amnougar (Ouarzazate), alle porte del deserto
* presentazione dell’area di Ouarzazate con il Centro di Formazione per giovani diversamente abili

27 marzo – ecolodge La Palmeraie di Ouarzazate: “turismo nel rispetto dell’ambiente e della persona” (in lingua francese)
* conoscenza dell’ecolodge e le sue caratteristiche
* collaborazione con l’associazione Maroc Passion di Marsiglia
* intervento dell’agenzia di turismo sostenibile Double Sens di Parigi

29 marzo – villaggio di Hdida nell’area di Kelaat M’Gouna
* conoscenza della Valle delle Rose con la cooperativa femminile Assif Hdida

31 marzo – Foum Zguid, tra palme e dune
* presentazione dei villaggi di Tabia e Smira con le associazioni femminili e non solo

2 aprile – oasi di Akka, una delle oasi più grandi nel deserto del sud
* presentazione dei villaggi di Taourirte ed Agadir Ouzrou con l’associazione Targante e la cooperativa femminile Tiznkade

4 aprile – villaggio di Aglou, tra oceano ed oli cosmetici preziosi
* conoscenza del villaggio e l’antica scuola coranica (ancora attiva) con la cooperativa femminile Spinosa

6 aprile – villaggio di Imzilen, nella foresta di argan nell’area di Agadir
* presentazione del territorio con la cooperativa femminile Izourane

8 aprile – villaggio di Tagmoute, nell’Anti-Atlante (in lingua francese)
* presentazione del territorio dove nasce l’oro rosso del Marocco: lo zafferano; con la cooperativa Tifaout e le associazioni Tagmoute e Aglagal

Salta in groppa al dromedario, ti aspettiamo sui nostri canali!

Per maggiori informazioni scrivici all’email coopamissansfrontieres@gmail.com

If I cannot do great things, I can do little things in a great way” (Martin Luther King)

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *