Ci manca(va) un Venerdì – 1

Dove un “astrofilosofo” del calibro di Fabrizio Melodia risponde a domande, ignoranze e persino provocazioni. Si inizia con un match Cioran-Benjamin. (*)

Care/i, mi fu proposta da unmib (un non meglio identificato bipede) codesta citazione di Emil Cioran, con il mal celato intento di mettermi in difficoltà: «Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni».

Dall’alto della mia infinita modestia, comprendendo che a qualcuno (e forse più di una/o) manchi un (o più) Venerdì (maiuscolo nel calendario danieldefoesco), la mia risposta potrebbe essere molto cavallerescamente questa.

«C’è un quadro di Klee che si chiama Angelus Novus. Vi è rappresentato un angelo che sembra in procinto di allontanarsi da qualcosa su cui ha fisso lo sguardo. I suoi occhi sono spalancati, la bocca è aperta e le ali sono dispiegate. L’angelo della storia deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Là dove davanti a noi appare

una catena di avvenimenti, egli vede un’unica catastrofe, che ammassa incessantemente macerie su macerie e le scaraventa ai suoi piedi. Egli vorrebbe ben trattenersi, destare i morti e riconnettere i frantumi. Ma dal paradiso soffia una bufera, che si è impigliata nelle sue ali, ed è così forte che l’angelo non può più chiuderle. Questa bufera lo spinge inarrestabilmente nel futuro, a cui egli volge le spalle, mentre cresce verso il cielo il cumulo delle macerie davanti a lui. Ciò che noi chiamiamo il progresso, è questa bufera». Così il grande Walter Benjamin in «Angelus Novus», dalle tesi «Sul concetto di storia» (Einaudi, 1997, pagg. 35-7).

Della serie – dico al bipede provocatorio – ciapa, incarta e porta casa. Attendo altre singolar tenzoni per coloro a cui decisamente manca qualche Venerdì.

(*) Appuntamento fra 7 giorni dunque. Se avete quesiti da porre all’astrofilosofo “non tutto ma di tutto” lo potete contattare così: canticchiate «astro d’argento che brilli lassù, forse il tuo sapere mi illuminerà la via» e a questo punto compare un indirizzo – vedete? astrofilosofo1@gmail.com – dove potete indirizzare le vostre citazioni “provocanti” con richiesta di (breve) risposta. Magari ricordatevi che all’origine (e forse ancor oggi?) la filosofia era una pratica… (db)

PS: ricevo in questo momento un messaggio da Unmib (un non meglio identificato bipede) che doverosamente riporto: «col cappero che Melodia mi ha risposto, ha svicolato». Il dibattito è aperto: tutti i giorni in orario astrale.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Rispondi a Fabrizio Astrofilosofo Melodia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.