Da manuale

(roba del Pabuda, seconda edizione)

 

sono

un sentimentale: 

non puoi

immaginare

quanto ‘sto fatto

mi faccia incazzare.

niente da fare:

sono

un sentimentale:

eppure,

lo sanno anche i sassi

quanto, alla lunga

possa far male.

ma proprio adesso

uno svalvolato –

incontrato quasi

per caso

e inciampato

ancor più casualmente

su questo mio problema

tanto irritante –

me l’ha promesso:

mi presterà

un manuale d’autoipnosi

utilissimo da leggere:

io, da solo –

è del tutto evidente –

mica riesco a smettere.

(l’orrendo gadget – è un vassoietto in plastica per la prima colazione – riprodotto nell’illustrazione l’ha raccattato chissà quando il Pabuda sentimentale, durante una crisi acuta di shopping addiction, nel negozio per gonzi di chissà quale museo d’arte contemporanea del Nordamerica)

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *