Dario Fo & Darwin: che coppia

di Giorgio Chelidonio

in coda db svela un segreto a chi vuol leggere «Siamo scimmie da parte di madre o di padre?»

giorgio-dariofodarwincesenatico

Cos’altro si può dire di Dario Fo? Non ha già detto tutto lui?
A 90 ha persino scritto un libro su Darwin, dal titolo «
Siamo scimmie da parte di madre o di padre?» [1] dove, stando alle poche e scarne recensioni che ne ho trovato in rete, rivede la storia di Charles Darwin e delle sue intuizioni evolutive, geniali (si sa) soprattutto per quel tempo quando cioè l’intero Occidente era radicalmente anti-evoluzionista, sia per parte cattolica che anglicana. Quest’ultima precisazione può sembrare superflua, ma mi serve a ricordare un famoso commento fatto, pare, dalla consorte dell’arcivescovo di Worcester: «L’uomo discende dalla scimmia? Mio Dio! Speriamo che non sia vero… O per lo meno, che non si sappia in giro» [2]. Per non parlare delle varie “chiese evangeliche” nordamericane (quelle della cosiddetta “Bible Belt”) [3] che tuttora alimentano attivamente l’anti-evoluzionismo [4].
Comunque la carenza di recensioni abbinata a numerosi siti visceralmente avversi all’ultimo libro di Fo mi impedisce di accedere e farmi una mia opinione.

Mi limito a trascriverne alcune fra le non pessime, tratte dal seguente sito:
#0000ff;">http://www.illibraio.it/libri/dario-fo-dario-e-dio-9788823513211/
Per i suoi novant’anni, Dario Fo regala al pubblico un libro che è anche “il vangelo secondo Dario”

La Stampa: Una riflessione sui temi del sacro che non diventa mai irrispettosa e che tira le fila di un interesse che non ha mai abbandonato l’opera dell’artista.

Famiglia Cristiana: Se siete curiosi di scoprire qualcosa sull’anima intima, le certezze ma anche i dubbi, le paure ma anche l’incantamento di fronte all’universo, di un “ateo convinto”, allora leggetelo.

Corriere della Sera: Maestro di teatro e di letteratura, Dario Fo da sempre è un ateo militante, ma anche un curioso del sacro, che ha esplorato a più riprese in molte opere, a cominciare dal suo capolavoro, Mistero buffo. Il sacro, la Chiesa, i santi e i fanti nel corso del tempo sono stati non soltanto i suoi bersagli, ma i suoi interlocutori privilegiati. Dall’immenso patrimonio dei testi ufficiali e apocrifi, della cultura popolare, dell’arte visiva ha tratto spunto per riletture personalissime della Bibbia e dei Vangeli, della figura di Maria, del rapporto di Gesù con le donne, dell’invenzione della Chiesa e delle sue tante malefatte. Tutto questo con ironia provocatoria, mai blasfema o irrispettosa. E ora, arrivato ai novant’anni, Dario Fo decide di tirare le somme della sua lunga e avventurosa esplorazione nei misteri più o meno buffi della fede e della religiosità. Sollecitato da Giuseppina Manin, si diverte a fare i conti a modo suo con Dio e quel che ne consegue: dalla Genesi all’Apocalisse, dall’Inferno al Paradiso, dal Regno dei Cieli a quello degli uomini. 

A ogni modo Dario Fo mi resta nel cuore per un paio di suoi spettacoli che ho visto a Verona, quando li presentava in teatrini parrocchiali perché negli altri evidentemente non era gradito:

  • Nel 1981, uno spettacolo che fece a sostegno dell’occupazione di una Cooperativa Agricola (a Càdidavid). Il titolo era «Storia della tigre» [5] e …lo guardai stando arrampicato – con altri – su un pero!
  • L’altro (1983 al Teatro Ristori), imperdibile, raccontava della “parpaja topola” ma ahimè ne ho trovato (in rete) solo “cover”.

Sperando che, su quest’ultimo punto, abbiate più fortuna (o abilità internettara) di me, concludo trascrivendo questo breve commento a una sua video-intervista datata al settembre scorso:
«“Adamo ed Eva erano neri, e anche Dio”: Dario Fo canta l’evoluzionismo di Darwin. “Non siamo nati bianchi nell’Eufrate, come insegna il creazionismo. Siamo nati in piena Africa: Adamo ed Eva erano neri. E anche il loro padre, Dio, era nero”. Così il premio Nobel Dario Fo descrive l’evoluzione umana alla presentazione del suo libro Darwin: ma siamo scimmie da parte di padre o madre? (accanto a lui l’editore Lorenzo Fazio, Chiarelettere). E intona una vecchia canzone napoletana» [6].
L I N K S

[1] #0000ff;">http://pikaia.eu/darwin-siamo-scimmie-da-parte-di-madre-o-di-padre/

[2] #0000ff;">http://www.repubblica.it/speciale/2009/darwin/dcover.swf

[3] #0000ff;">https://it.wikipedia.org/wiki/Bible_Belt

[4] #0000ff;">http://www.lastampa.it/2012/03/22/blogs/risiko/in-tennessee-diventa-reato-insegnare-l-evoluzionismo-5dueIQIDMX4P7HogipRElO/pagina.html + #0000ff;">http://pikaia.eu/levoluzione-e-solo-una-teoria/

[5] #0000ff;">https://www.youtube.com/watch?v=p7ULgdaiGSU La storia della tigre (1980)

[6] #0000ff;">http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/adamo-ed-eva-erano-neri-e-anche-dio-dario-fo-canta-l-evoluzionismo-di-darwin/252499/252687?refresh_ce

giorgio-fodarwin

DB SVELA UN SEGRETO

Scrive il mio amico Giorgio: «la carenza di recensioni … mi impedisce di accedere e farmi una mia opinione». Sono in grado di fare una rivelazione a Giorgio: esistono ancora in Italia – pur se fra mille difficoltà – biblioteche e librerie. In una di queste ultime, circa 20 giorni fa, ho intravisto «Siamo scimmie da parte di madre o di padre?» e l’ho subito comprato; è sul mio tavolo… al terzo posto di una graaaaande pila. Fra qualche giorno lo recensirò; ma se arriva prima Giorgio o qualche altra/o non mi offendo. 

 

Giorgio Chelidonio

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *