DAS KAPITAL

(Roba del Pabuda)

 

il capitale,

per qualsiasi verso 

tu lo prenda,

alla salute e al buon umore

fa molto male:

malissimo a chi non ne ha

e lavora tutta la vita,

purtuttavia,

per accrescerne

la circolante quantità.

mi dicono, però,

faccia abbastanza male

(soprattutto per i guasti

al cervello,

allo spirito, alla fantasia,

all’equilibrio relazionale,

in una parola: alla personalità)

anche a chi ne detiene fette

d’una certa entità:

pare dipenda

da una curiosa forma

d’intrinseca tossicità.

un aspetto, questo,

non indagato

con sufficiente profondità

dallo stesso, pur barbutissimo,

compagno Carlo Marx.

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *