due cortometraggi sardi

1

il primo si intitola “Vietato attraversare i binari”, di Francesco Bussalai.

racconta di 7 ragazzi affetti da sindrome di down e altre disabilità che frequentano un corso di formazione professionale per diventare bagnini.

(si può vedere qui)

————

il secondo si intitola “Buio”, di (e con) Jacopo Cullin:

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *