Film sulla pena di morte ….

… e immediati dintorni: un elenco molto personale di Claudio Giusti (marzo 2012)

Testimone d’accusa (Witness for the Prosecution) 1957
di Billy Wilder B/N
Con Tyrone Power, Marlene Dietrich, Charles Laughton.
Una conturbante Dietrich si burla dell’astuto avvocato Laughton (martirizzato dalla moglie Elsa Lanchester nelle vesti di infermiera). Il bel Tyrone Power, nella parte del finto ingenuo, mostra di essere stato un grande attore e la Dietrich si avvia trionfalmente al traguardo della sessantina.

La parola ai giurati (12 Angry Men) 1957 B/N
di Sidney Lumet
Con Henry Fonda, Lee J Coob, Martin Balsam, EG Marshall, ecc.
Il primo dramma televisivo portato sul grande schermo. Le pareti della stanza in cui delibera la giuria furono via via avvicinate per aumentare la sensazione di claustrofobia.
Il film gronda attori e Henry Fonda troneggia con il suo “ragionevole dubbio”

Il buio oltre la siepe (To Kill a Mockingbird) 1962 B/N
di Robert Mulligan
Tratto dal romanzo Premio Pulizer di Harper Lee
Gregory Peck, nella parte dell’avvocato Atticus Finch (il più grande eroe del cinema americano), cerca di salvare il cliente nero dal linciaggio e dalla giuria di bianchi

La Signora del Venerdì (His Girl Friday) 1940 B/N
di Howard Hawks
con Rosalind Russell e Cary Grant
Seconda edizione, dopo quella con Adolfe Menjou, di The Front Page.
Il dispotico direttore Cary Grant non si fa scrupoli per riconquistare l’ex moglie-giornalista. Malgrado imminenti esecuzioni, fughe rocambolesche, politicanti corrotti, psichiatri psicotici, poliziotti imbranati e cinici cronisti, la giustizia e l’amore infine trionfano.
Prima pagina (1974)
di Billy Wilder
con Walter Matthau e Jack Lemmon
Terza edizione di The Front Page (della quarta meglio non parlare)
La parte della ex-moglie passa al cronista Jack Lemmon che il perfido direttore Walter Matthau trattiene con gli espedienti più spregevoli (anticipando i battibecchi della Strana Coppia). Susan Sarandon è la prostituta di buon cuore e Vincent Gardenia il viscido sceriffo.
Io ti salverò (Spellbound) 1945 B/N
di Alfred Hitchcock
Con Ingrid Bergman, Gregory Peck e Leo G. Carroll
Thriller mozzafiato come Notorious. Un giallo onirico-freudiano con una scenografia di Salvador Dalì. Spettacolare il trucco della pistola, come lo fu quello della lampadina nel bicchiere di latte che Cary Grant regge in Suspicion. Lo sapevate che gli effetti speciali degli Uccelli sono di Ub Iwerks, quello che disegnò Topolino per Walt Disney?

Vincitori e Vinti (Judgment at Nuremberg) 1961 B/N
di Stanley Kramer
Con Spencer Tracy, Burt Lancaster, Richard Widmark, Maximilian Schell, Marlene Dietrich, Judy Garland and Montgomery Clift.
Giudici che processano altri giudici.
Anatomia di un omicidio (Anatomy of a Murder) 1959 B/N
di Otto Preminger
Con James Stewart, Ben Gazzarra e GC Scott.
L’ex-procuratore Stewart preferisce la pesca alle aule giudiziarie, ma salva Gazzarra grazie all’ impulso irresistibile.
Chiamate Nord 777 (Call Northside 777) 1948 B/N
di Henry Hathaway
Con James Stewart
Il generale dell’aviazione Stewart era specializzato nell’interpretare americani perbene (La vita è meravigliosa, Harvey, Mr. Smith va a Washington, L’uomo che uccise Liberty Walance, La finestra sul cortile). Qui è il cronista che libera un ergastolano innocente.
L’uomo di Alcatraz (Birdman of Alcatraz) 1962 B/N
di John Frankenheimer
Con Burt Lancaster, Telly Savalas, Karl Malden
La storia di Robert Stroud mostra come vi possa essere più umanità in un assassino che nel sistema penale.
Orizzonti di gloria (Paths of Glory) 1957 B/N
di Stanley Kubrick
Con Kirk Douglas
La tragedia della guerra amplificata dalla ferocia del tribunale militare.

…E l’uomo creò Satana (Inherit the Wind) 1960 B/N
di Stanley Kramer
Con Spencer Tracy
Titolo orribile per un film anti-maccartista che si rifà al “processo della scimmia” (Scopes Monkey Trial) del 1925 dove si scontrarono William Bryan per l’accusa e Clarence Darrow per la difesa.

Un posto al sole (Una tragedia americana) (A Place in the Sun) 1951 B/N
Con Montgomery Clift, Elizabeth Taylor, Shelley Winters
Il dramma dei drammi nell’immaginario collettivo americano.
Nel film c’è una scena che ricorderete per sempre. Nel braccio un condannato attende con rassegnazione la morte e passa il tempo suonando, male, l’armonica. Quando arriva il suo turno di andare sulla sedia elettrica scopre che ha imparato il pezzo e all’improvviso non vuole più morire.

Dead man Walking 1995
di Tim Robbins
Con Susan Sarandon e Sean Penn.
Tratto dallo splendido libro di Sister Helen Predjean è il miglior death-penalty-movie degli ultimi anni.

La sottile linea blu (The Thin Blue Line) 1988

Film documentario di Errol Morris.
Aiutò a salvare dal patibolo l’innocente Randall Dale Adams

M – Il mostro di Düsseldorf 1931 B/N
di Fritz Lang
Con Peter Lorre
Un maniaco omicida è catturato e “processato” da una banda di ladri e assassini impensieriti dall’attivismo della polizia. E’ l’anticipazione del sistema giudiziario nazista.

Il generale Della Rovere 1959 B/N
di Roberto Rossellini
Con Vittorio De Sica
Tratto da un romanzo di Indro Montanelli
Il truffatore Bardone si riscatta interpretando fino in fondo la parte del generale Della Rovere.

Il fuggitivo (The Fugitive) 1993
Con Harrison Ford, Tommy Lee Jones
Celebrazione del telefilm che mitizzava il dottor Richard Kimble. Emozionante la prima parte.

Non voglio morire (I Want to Live!) 1958 B/N
di Robert Wise con Susan Hayward
Famosa l’ultima tragica battuta.

Fino a prova contraria (True Crime) 1999
di e con Clint Eastwood
Un po’ troppo retorico, ma l’investigazione del cronista ex-alcolizzato è da manuale

The Hurricane – 1999
Con Denzel Washington
La storia di Rubin “Hurricane” Carter è raccontata anche dalla canzone di Bob Dylan

Assassinio sull’Orient Express (Murder on the Orient Express) 1974
di Sidney Lumet
Tratto da un racconto di Agatha Christie
Con Lauren Bacal, Ingrid Berman, Sean Connery, Vanessa Redgrave, Martin Balsam, Jaqueline Bisset, John Gielgud, Anthony Perkins, Richard Widmark, Michael York, Alber Finney, Pier Cassel, John Gielgud, eccetera
Favolosa carrellata di attori per celebrare lo straordinario acume investigativo di Hercule Poirot

Il prestanome (The Front) 1976
di Martin Ritt
con Woody Allen e Zero Mostel
Un modesto impiegato diventa prestanome di famosi sceneggiatori messi nella lista nera maccartista e si riscatta mandando all’inferno la commissione senatoriale.

Arsenico e vecchi merletti (Arsenic and Old Lace) 1944 B/N
di Frank Capra
Con Cary Grant, Peter Lorre.
(Boris Karloff non fece parte del cast perché stava recitando nella commedia)
I serial killer sono una antica tradizione americana e possono essere estremamente divertenti.

Invito a cena con delitto (Murder by Death) 1976
Con Peter Falk, Elsa Lanchester, Alec Guinness, Truman Capote, Nancy Walker, Peter Sellers, David Niven, Maggie Smith
Rivisitazione comica dei miti della giallistica anglo-americana. Meglio l’originale in inglese.

La signora Omicidi (The Ladykillers) 1955 B/N
Alcuni gangster inglesi, fra cui il luciferino Alec Guinness e il giovane Peter Sellers, si uccidono l’un l’altro lasciando il malloppo a beneficio di una vecchietta svampita

La ballata del boia (El Verdugo) (1963) B/N
di Luís García Berlanga
s
ceneggiatura di Ennio Flaiano
Un poveraccio è costretto a succedere nel mestiere di boia del suocero.

Dimenticato film con Nino Manfredi ambientato nella Spagna franchista.

The Rainmaker 1997
di Francis Ford Coppola
Con Matt Damon, Danny DeVito, Jon Voight, Danny Glover, Roy Scheider, Mickey Rourke.

Un giovane avvocato e uno scalcinato paralegale distruggono un’assicurazione sanitaria.
Insieme a The Client (Susan Sarandon, Tommy Lee Jones) è la migliore trasposizione dei romanzi di Grisham che, qualsiasi cosa ne pensiate, sono indispensabili per darvi un’idea del funzionamento del sistema giudiziario americano.
La giuria (Runaway Jury) 2003
con Dustin Hoffman e Gene Hackman
tratto da un romanzo di Grisham
La prima parte è fondamentale per capire come si seleziona una giuria.

Bowling for Columbine 2002
Favoloso documentario di Michael Moore sulla follia omicida che pervade la società americana.

Il verdetto (The Verdict) 1982
di Sidney Lumet
con Paul Newman, Charlotte Rampling
Un avvocato alcolizzato riesce a vincere una causa civile milionaria


Caccia al ladro (To Catch a Thief) 1955
di Alfred Hitchcock
Con Cary Grant, Grace Kelly (quasi principessa)
Alfred Hitchcock aveva l’abitudine di fare un’apparizione nei suoi film: questa è andata perduta dietro una gabbietta di pappagallini.
La finestra sul cortile (Rear window) 1954
di Alfred Hitchcock
Con James Stewart, Grace Kelly, Raymond Burr.
Se squartate vostra moglie prima montate le tendine alle finestre.
Mio cugino Vincenzo (My Cousin Winny) 1992
Con Joe Pesci e Marisa Tomei
Gli interrogatori di Winny sono utilizzati come esempio nelle facoltà di legge.
http://www.imdb.com/title/tt0104952/quotes
La parete di fango (The Defiant Ones) 1958 B/N
di Stanley Kramer
Con Sidney Poiter e Tony Curtis
Dei due detenuti fuggitivi solo il nero è pronto per la libertà.

I Dimenticati (Sullivan’s Travels) 1941 B/N
di Preston Sturges
Con Joel McCrea e Veronica Lake
Un regista smanioso di fare un film impegnato si finge barbone, perde la memoria e finisce in una chain-gang dove capisce l’importanza dei film divertenti.

Nick mano fredda (Cool Hand Luke) 1967
di Stuart Rosenberg
Con Paul Newman
E’ poi un caso se siamo sempre dalla parte dei detenuti evasi?

Brubaker (1980)
di Stuart Rosenberg
Con Robert Redford
I penitenziari americani sono uno schifo, ma almeno una volta tentavano di cambiarli

Rashomon 1950 B/N
di Akira Kurosawa
Con Toshirô Mifune, Machiko Kyô
La verità esiste ma non siamo in grado di raccontarla

Film con sequenze memorabili

Quella sporca dozzina (The Dirty Dozen) 1967
di Robert Aldrich con Lee Marvin e un sacco di bravi attori
La scena d’apertura mostra un’impeccabile impiccagione inglese
http://www.youtube.com/watch?v=iYEz2SKxanY

Nell’anno del Signore 1969
di Luigi Magni
con Nino Manfredi, Claudia Cardinale, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Enrico Maria Salerno, ecc.

La scena finale con la ghigliottina
http://www.youtube.com/watch?v=EbiFHpDvhrs
http://www.youtube.com/watch?v=2a_7vjhYHc8&feature=related

Confortorio 1992
di Paolo Benvenuti
La scena finale con l’impiccagione vecchio stile,

Non voglio morire
La preparazione dell’esecuzione con il gas
http://www.youtube.com/watch?v=tZ6iXSb_2x4

E per finire chi ha detto che gli italiani non sanno fare gialli?

Giallo napoletano 1979
di Sergio Corbucci
Con Marcello Mastroianni, Ornella Muti, Peppino De Filippo, Michel Piccoli, Capucine, Renato Pozzetto, Peppe Barra, Zeudi Araya.

La morte risale a ieri sera 1970
di Duccio Tessari con Raf Vallone
Tratto dal romanzo “I milanesi ammazzano al sabato” Giorgio Scerbanenco

Crimen 1961 B/N
di Comencini
Con Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Franca Valeri, Silvana Mangano

(testo aggiornato all’11 marzo 2012)

UNA BREVE NOTA

Su codesto blog trovate altri tre dossier di Claudio Giusti:

American Gulag (*)

e

Bambini in catene: simpatica tradizione in Usa,

più quello sulla crudeltà della pena di morte che è il post precedente (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.