Grazie a Dio – François Ozon

(visto da Francesco Masala)

se pensi che sia un film noioso, documentaristico, a tesi, estremista, mangiapreti evidentemente non hai visto il film.
e non saprai mai che grande film ti perdi, se non lo cerchi in uno dei (pochi, solo una trentina) cinema dove viene proiettato.
Grazie a Dio è parente stretto di questo film, sempre francese, nel quale le vittime trovano la forza e il coraggio di agire, sostenendosi reciprocamente, anche per chi non può o non c’è più.
con François Ozon non si sbaglia mai, buona visione

ps: ecco qui il sito francese protagonista di Grazie a Dio.

 

https://markx7.blogspot.com/2019/10/grazie-dio-francois-ozon.html

Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.