Perù: per i popoli incontattati

“Rinviare la protezione di questi territori indigeni è immorale, illegale e genocida”: l’appello di Survival International in occasione della settimana dedicata ai popoli incontattati (o contattati di recente)

 

Dopo anni di lungaggini burocratiche, il governo peruviano non ha ancora riconosciuto legalmente molti territori indigeni da cui i popoli incontattati e contattati di recente dipendono per la loro sopravvivenza. Rinviare la protezione di questi territori indigeni è immorale, illegale e genocida.

La lobby del petrolio e del gas è molto potente nella regione. I popoli indigeni del Perù hanno bisogno che i loro alleati in tutto il mondo li aiutino a difendere le terre dei popoli incontattati, per permettere loro di sopravvivere.

Per favore, intervieni subito per i popoli più vulnerabili del pianeta. Manda una e-mail al governo peruviano per chiedergli di riconoscere e proteggere in modo permanente i territori indigeni e di espellere le aziende estrattive che vi operano.

È l’unico provvedimento che potrà permettere alle tribù incontattate di sopravvivere e prosperare.

E se vuoi saperne di più sui popoli incontattati dall’Amazzonia all’Oceano Indiano; se vuoi scoprire cosa li accomuna o differenzia, e quali sono i miti, spesso pericolosi, che circondano la loro esistenza, il 24 giugno non perderti la nostra diretta: registrati qui!

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.