Il Come Eravamo del Come Saremo: Astronavi 5

di Mauro Antonio Miglieruolo

La Fantascienza come poesia per immagini, puntata numero 61

Il testo consigliato si evoca da sé: John Campbell Jr. – I Figli di Mu (The Mightiest Machine). Classico che più classico non si può. Supertecnologia. Soluzioni miracolose. Lo scientismo al comando. Un tipo di fantascienza che sembrava tramontato e che riprende vigore oggi attraverso il dominio ideologico del digitale, l’apoteosi delle macchine e delle Cybermacchine, procedento diritto verso il meccanicismo, la ripetività, il declino del libero arbitrio.

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

Miglieruolo
Mauro Antonio Miglieruolo (o anche Migliaruolo), nato a Grotteria (Reggio Calabria) il 10 aprile 1942 (in verità il 6), in un paese morente del tutto simile a un reperto abitativo extraterrestre abbandonato dai suoi abitanti. Scrivo fantascienza anche per ritornarvi. Nostalgia di un mondo che non è più? Forse. Forse tutta la fantascienza nasce dalla sofferenza per tale nostalgia. A meno che non si tratti di timore. Timore di perdere aderenza con un mondo che sembra svanire e che a breve potrebbe non essere più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.