Il Come Eravamo del Come Saremo: Astronavi 6

di Mauro Antonio Miglieruolo

La Fantascienza come poesia per immagini, puntata numero 62

Siamo in tema, tecnologia dura, il sogno (che oggi sappiamo esere un incubo) del dominio incontrastato sulla natura e sugli uomini tramite le macchine. Bombe intelligenti, sistemi missilistici, magnetoni (che avanzano ululando e riducendo in polvere i compartimenti stagni avversari), in una parola siamo a John W. Campebell Jr. E a “L’Atomo Infinito”, ad esempio. Testo che è in obbligo di conoscere chiunque voglia approfondire il tema fantascienza.

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

Miglieruolo
Mauro Antonio Miglieruolo (o anche Migliaruolo), nato a Grotteria (Reggio Calabria) il 10 aprile 1942 (in verità il 6), in un paese morente del tutto simile a un reperto abitativo extraterrestre abbandonato dai suoi abitanti. Scrivo fantascienza anche per ritornarvi. Nostalgia di un mondo che non è più? Forse. Forse tutta la fantascienza nasce dalla sofferenza per tale nostalgia. A meno che non si tratti di timore. Timore di perdere aderenza con un mondo che sembra svanire e che a breve potrebbe non essere più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.