La persistenza – e necessità – di un’ambigua utopia

Recensione di Maria Rosaria Baldin (*) a «I reietti dell’altro pianeta» di Ursula Le Guin  

baldinsuursula-coperitna

Due pianeti uguali, ognuno ha l’altro come Luna. Gli abitanti non si conoscono, rari contatti tramite navi spaziali legati soltanto a scambi commerciali. Due modalità di intendere la vita opposte. Nel primo, Anarres, vige la più totale condivisione, non c’è governo, non ci sono leggi, tutti lavorano, è vietato possedere (“Non egoizzare”, si sentono dire […]

 

continua qui I reietti dell’altro pianeta, recensione

(*) ripreso da «La Bottega delle Storie», blog di Maria Rosaria Baldin con «notizie su scrittura, immigrazione, mondialità, pace, diritti, ambiente e altro»; qui in “bottega” di ZIA URSULA molto abbiamo parlato… ma sempre troppo poco (*)

 

 

Maria Rosaria Baldin
Sono nata a Sandrigo, paese in provincia di Vicenza dove vivo.
 Nonostante un diploma di contabilità, mi sono sempre interessata più alla letteratura che alla matematica. 
Seguo da sempre le tematiche ambientali, le problematiche legate agli squilibri nord-sud del mondo, al consumo critico e consapevole, alla difesa dei diritti dei più deboli e alla costruzione della pace. Per quindici anni ho lavorato negli sportelli immigrazione della provincia di Vicenza. Nel 2009 la casa editrice La Meridiana ha raccolto la mia esperienza nel libro “Avanti il prossimo”. Dal 2009 gestisco il blog La Bottega delle Storie; inoltre collaboro con riviste e siti online. Organizzo percorsi di scrittura autobiografica e di raccolta di storie di vita. Mi sento in continua ricerca e penso che la spirale, con il suo percorso circolare aperto, lo rappresenti molto bene.

Un commento

Rispondi a Max Mauro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.