Luisa e Arne vs Frontex

Petizione a Frontex, all’Agenzia Europea per le Frontiere e alla Guardia Costiera affinché lascino cadere le richieste di pagamento di 23,700.81* euro di spese legali da parte di Luisa Izuzquiza e Arne Semsrott.

 

 

Questa è la storia di Luisa Izuzquiza e Arne Semsrott e di come hanno cercato di sorvegliare i sorveglianti, stiamo parlando di un organo segreto e ben finanziato dell’UE, Frontex, incaricato di controllare le frontiere dell’Europa e di salvare vite in mare. [1]

Luisa e Arne hanno chiesto informazioni molto semplici: che tipo di barche ha Frontex nel Mediterraneo, un’area dove ogni anno si perdono inutilmente vite umane e dove le ONG non sono più le benvenute? Frontex si è più volte rifiutata di fornire queste informazioni, così gli attivisti hanno fatto ricorso in tribunale. [2]

Non solo non hanno avuto una risposta, ma hanno perso. Come chiara minaccia, Frontex ha inviato loro una fattura di 23.700 euro per le spese legali, da saldare fra due giorni. Le istituzioni pubbliche europee non inviano quasi mai fatture per le spese legali ai cittadini! [3]

Sappiamo che Frontex odia la cattiva pubblicità.

Luisa e Arne hanno un piano per diffondere la loro storia in tutta Europa. Ma sarà più efficace e molto più potente se questa non fosse solo la loro lotta, ma anche la nostra. Basta la tua firma per stare con loro e far sapere a Frontex che i cittadini europei non accettano i prepotenti. [4]

Firma ora

Se lasciamo che Frontex la faccia franca, le ripercussioni andranno ben oltre Luisa e Arne.

Loro son stati i primi a portare Frontex in tribunale come singoli individui, un atto di per sé molto importante. Se lasciamo che Frontex crei il precedente per cui gli individui non possono chiedere loro informazioni senza essere vittime di bullismo e finire indebitati con decine di migliaia di euro di spese legali, continueranno a lavorare in una nuvola di segretezza.

Quando singole persone portano in tribunale le istituzioni dell’UE, prima di tutto le istituzioni usano il loro team legale. E, soprattutto, non chiedono quasi mai al singolo di coprire le spese legali, è un gesto a tutela dei cittadini, una scelta democratica.

Ma in questo caso, quando Luisa e Arne hanno perso la causa (per motivi di “sicurezza” citati) [5] Frontex non solo ha chiesto loro di coprire le spese legali, ma quelle spese erano per un avvocato privato di Bruxelles anziché il team legale che già hanno a disposizione. Non solo, Frontex ha un budget di 1 miliardo di euro: 23.700 euro sono spiccioli per loro.

Quindi tutto questo solleva la domanda: cos’ha da nascondere Frontex? Firma ora e cerchiamo di scoprirlo.

Luisa e Arne hanno passato anni a lottare per il diritto di ottenere informazioni e trasparenza da coloro che sono al potere. In questo momento hanno bisogno del nostro aiuto: uniamoci a loro.

In solidarietà,
Giulio e tutto il team WeMove Europe

PS: Può sembrare scoraggiante affrontare un’istituzione così potente e ben finanziata come Frontex. Ma la nostra comunità lo ha già fatto in passato. Tre pompieri spagnoli sono stati processati per contrabbando di esseri umani per aver salvato vite umane nel Mediterraneo. E grazie alle nostre azioni, abbiamo portato la loro storia al Commissario europeo per l’immigrazione e alla fine tutte le accuse sono state ritirate. [6] Possiamo farlo di nuovo: tutto comincia con una scelta di ciascuno di noi.

Firma ora

Fonti

https://correctiv.org/en/top-stories-en/2019/08/15/frontex-watching-the-watchers/ https://www.asktheeu.org/en/request/frontex_vessels_under_jo_triton

https://fragdenstaat.de/en/blog/2019/11/27/frontex-judgement-luxemburg-transparency/ and https://euobserver.com/migration/145186

* La petizione è stata aggiornata il 26.02.2020 alle 17:30 con l’importo esatto di 23,700,81 euro invece di 24,000 euro come scritto in precedenza.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.