Mahmoud Darwish: «Pensa agli altri»

Come ogni sabato sera appuntamento con la poesia

 

Mentre prepari la tua colazione, pensa agli altri,

non dimenticare il cibo delle colombe.

Mentre fai le tue guerre, pensa agli altri,

non dimenticare coloro che chiedono la pace.

Mentre paghi la bolletta dell’acqua, pensa agli altri,

coloro che mungono le nuvole.

Mentre stai per tornare a casa, casa tua, pensa agli altri,

non dimenticare i popoli delle tende.

Mentre dormi contando i pianeti, pensa agli altri,

coloro che non trovano un posto dove dormire.

Mentre liberi te stesso con le metafore, pensa agli altri,

coloro che hanno perso il diritto di esprimersi.

Mentre pensi agli altri, quelli lontani, pensa a te stesso,

e dì : magari fossi una candela in mezzo al buio.

Dalla sua ultima raccolta “Kazahri al-Lawzi aw Ab’ad” (“come il fiore di mandorlo o più lontano”); traduzione di Asma Gherib.

IN “BOTTEGA” vedi anche qui Mahmoud Darwish: la Palestina nel cuore e qui Scor-data: 13 marzo 1941. Per la verità avevamo già messo in “bottega” questa poesia – è qui: «Mentre prepari la tua colazione» – ma con altro titolo. Ci è piaciuto riproporla, aspettando “cicala”. Infatti il sabato sera qui regna (dal 2016 per 84 volte) una misteriosa, timidissima in realtà, “cicala”: libraia militante e molto altro invia ad amiche/amici per 3 o 4 giorni alla settimana i versi che le piacciono e fra queste sceglie ogni settimana quella da regalare alla “bottega”. Nel passaggio 2017-2018 “cicala” si è presa un po’ di riposo ma… dovrebbe tornare sabato prossimo. L’immagine è ripresa da una iniziativa della libreria Griot di Roma. [db]

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.