Perfect Day – Fernando León de Aranoa

3

di Francesco Masala

Fernando León de Aranoa ha girato nel 2002 quel capolavoro che è Los lunes al sol (I lunedì al sole), con Javier Bardem e Luis Tosar, oltre a vari altri film sempre di alto livello.
con Perfect Day fa un film strano, un film di guerra, ma la guerra non si vede, si sente, un film su chi prova a cucire qualche taglio che la guerra ha prodotto, sarti di vestiti impossibili, con militari da Comma 22 o Mash, padroni del cielo e della terra, che fanno il deserto e lo chiamano pace, fanno le guerre e le chiamano missioni di pace.
la squadra di Mambrù (Benicio del Toro, uno degli attori migliori in circolazione), come Sisifo, cerca di costruire qualcosa, aldilà delle regole, inutilmente.
a un certo punto appare anche la mamma di Nikola, il bambino col pallone (poteva essere Ferida Osmanovic).
il film è tutto spagnolo, girato in Andalusia e a Cuenca (dove è stato girato quel capolavoro che è Calle Mayor).
la colonna sonora termina con Pete Seeger e Lou Reed, che non hanno fatto proprio canzoni militariste.
un film divertente, ma non c’è niente da ridere, e però ridere è l’ultima difesa contro la barbarie.
Francesco Masala
una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime. Mi racconti questa teoria, disse Pereira. Ebbene, disse il dottor Cardoso, credere di essere 'uno' che fa parte a sé, staccato dalla incommensurabile pluralità dei propri io, rappresenta un'illusione, peraltro ingenua, di un'unica anima di tradizione cristiana, il dottor Ribot e il dottor Janet vedono la personalità come una confederazione di varie anime, perché noi abbiamo varie anime dentro di noi, nevvero, una confederazione che si pone sotto il controllo di un io egemone.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *