Polvere di comete all’origine della vita?

di Paul Gilster, ripreso da «Il 13mo cavaliere» (*)

la cometa 67P Churyumov-Gerasimenko.

 

La storica Missione Rosetta (**) dell’Agenzia Spaziale Europea, che ha realizzato il touch down con la cometa 67P Churyumov-Gerasimenko, ci ha fornito una grande quantità di informazioni. Ciò che colpisce è il fatto che il 40% della cometa, in termini di massa, sia formato da materiali organici: combinazioni di idrogeno, carbonio, ossigeno e azoto. Questi mattoni della vita sulla Terra sono prontamente disponibili e potrebbero essere stati portati qui più e più volte durante la lunga storia degli impatti con il nostro pianeta. Ma da dove prendono origine questi materiali organici? Jean-Loup Bertaux (CNRS / UPMC / Université de Versailles Saint-Quentin-en-Yvelines) lavorando con Rosine Lallement (Observatoire de Paris / CNRS / Université Paris Diderot) ha proposto l’ipotesi che i materiali organici si siano formati nello spazio interstellare molto tempo prima della formazione del Sistema Solare. L’idea non sembra più sorprendente di quanto sarebbe potuto esserlo in passato, grazie al prolungato studio delle DIBs (bande interstellari diffuse). Rilevate dagli studi spettroscopici, queste rappresentano assorbimenti in specifiche lunghezze d’onda, che si presentano negli spettri di vari oggetti astronomici, causate dall’assorbimento della luce nel mezzo interstellare. Le DIBs hanno iniziato a essere registrate nei primi anni del 1990, quando oltre 100 di esse vennero identificate dall’utravioletto fino al vicino infrarosso. 

Le bande interstellari diffuse sembrano mostrare materiale organico, trovato in molti casi all’incirca nelle stesse proporzioni, ovunque siano state osservate. Comunque, nelle dense nubi di materia come quelle che producono nuove stelle […]

L’ARTICOLO CONTINUA QUI: https://il13mocavaliere.wordpress.com/2017/10/16/polvere-di-comete-allorigine-della-vita/

Titolo originale: Cometary Origins di Paul Gilster, pubblicato il giorno 8 settembre 2017 su «Centauri Dreams» (traduzione di Simonetta Ercoli)

(*) Con questo post proseguono in “bottega” – tendenzialmente ogni domenica ma ogni regola avrà le sue eccezioni – la collaborazione e lo scambio di link con “Il Tredicesimo Cavaliere 2.0ovvero <https://il13mocavaliere.wordpress.com> che si è da poco rinnovato. Intanto il vecchio sito cioè Il Tredicesimo Cavaliere <https://iltredicesimocavaliere.wordpress.com> resta online con più di 250 articoli pubblicati fra aprile 2010 e giugno 2016. [db]

(**) della «Missione Rosetta» in “bottega” si è parlato più volte.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

  • Giorgio Chelidonio

    “memento homo quia pulvis es et in pulverem reverteris” (Genesi III, 19) ….. “senza fretta” però !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.