Rapporto interstellare – Mauro Baldrati

Chi legge faccia attenzione a non confondere razzi e librerie (*)

 

Spett. Federazione delle repubbliche galattiche Proxima Centauri – Comitato permanente interstellare di monitoraggio e analisi dei fatti – Sezione Uman 11-11

Da Unità intermedia ricerca dati e sopralluoghi – Uman 11-16

Egregio Presidente, egregi colleghi,

durante la quotidiana catalogazione dei documenti ritrovati sul pianeta Terra abbiamo trovato il seguente testo, che apre alcuni scenari inediti nella nostra ricerca antropologica. Compaiono concetti finora ignoti, i quali suggeriscono nuovi scenari di tipo politico-sociologico che possono aiutarci a capire come mai una specie vivente abbia potuto distruggere se stessa e il pianeta sul quale viveva. Per esempio, non eravamo a conoscenza del fatto che le città, nell’epoca 2019-2020 dC, si stessero di nuovo fortificando. Un ritorno ai secoli passati?

Dal tono si presume che si tratti di una sorta di appello, o una lettera, rivolta agli intellettuali, stilato da un autore di quei testi chiamati “romanzi” coi quali i terrestri amavano dilettarsi, oppure, come abbiamo riscontrato in altri documenti, “cercare la verità.” Lo scritto contiene alcuni collegamenti detti “link”. I siti richiamati ovviamente non esistono più, ma ne abbiamo trovato traccia negli archivi che si sono salvati dall’apocalisse. Pertanto li abbiamo resi attivi.

Inventario n. 1376 Uman 11 – 16

RESISTENZA NEL FANTABOSCO

Quante librerie hanno chiuso nel 2019? Dove sono i lettori? Tutti nei megastore? Oppure attaccati al pc per comprare on-line? Aspettiamo gli ultimi dati, ma la sensazione è che siano in ulteriore calo. Forse in via d’estinzione. Quindi la fine del libro? La fine di tutto?

No, i lettori non si estingueranno. Ma saranno raccolti in luoghi ben precisi. In luoghi dedicati. E protetti. Vivranno nelle città neoliberiste fortificate, in ambienti comodi e puliti. Dove sono queste città? E quali sono?

continua qui

ripreso da Carmillaonline (foto di Vivian Maier)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.