Rosetta e Philae, audaci cacciatori di comete….

Una bella storia vera ora raccontata anche a “cartoni”

post di Fausto Mescolini, ripreso da «Il tredicesimo cavaliere» (*)

L’atterraggio della sonda Rosetta (**) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko il 30 settembre 2016 ha segnato il completamento ufficiale di una missione che in 12 anni ha percorso 8 miliardi di chilometri. Anche se l’analisi dei dati inviati da Rosetta e dal suo lander Philae continuerà per decenni, il viaggio è terminato per i due personaggi che hanno avuto enorme successo nelle piattaforme sociali. Infatti, come se la missione di per sé non fosse già abbastanza difficile, il team di Rosetta aveva in mente un altro obiettivo, quasi ugualmente sfuggente: ravvivare l’interesse del pubblico dopo il lungo letargo di Rosetta e comunicare gli obiettivi principali e il contesto della missione.
Anche se non totalmente inedito, l’approccio scelto dall’ESA e la sua successiva messa in pratica si sono dimostrati vincenti e hanno dato alla missione quello che difficilmente si trova nelle camere bianche dei progettisti: un cuore. Con l’avvicinarsi della conclusione, il mondo si è appassionato ai due impavidi esploratori, che non erano più due lontane scatole fatte di circuiti e pannelli solari: Rosetta e Philae sono diventati i nostri emissari, con il compito di vedere, toccare e assaggiare per nostro conto e con dei visi fra lo stupito e il sorridente.

L’ARTICOLO CONTINUA QUI: https://il13mocavaliere.wordpress.com/2017/01/09/questa-e-la-storia-di-rosetta-e-philae-audaci-cacciatori-di-comete/

 

Il tredicesimo cavaliere 2.0

FATTI NON FOSTE PER VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CONOSCENZA…

 

(*) Con questo post continua in modo organico – tendenzialmente troverete un post ogni domenica in “bottega” ma ogni regola ha le sue eccezioni – la collaborazione e lo scambio di link con “Il Tredicesimo Cavaliere 2.0” che si è da poco rinnovato, annunciando così le novità: «Il nuovo blog si propone di stupire i fedelissimi e di attrarre nuovi appassionati di scienze delle spazio e di fantascienza. Il team di autori e traduttori ha lavorato a ritmi serratissimi con l’intento di creare un ambiente accogliente, che riesca a coinvolgere i lettori e a soddisfare la loro sete di conoscenza verso ciò che li circonda. Completamente rinnovato in grafica e funzionalità, ma sulle consolidate linee guida del suo predecessore, Il Tredicesimo Cavaliere 2.0 vi invita a inviare commenti, idee e suggerimenti»

Intanto il vecchio sito cioè Il Tredicesimo Cavaliere <https://iltredicesimocavaliere.wordpress.com>” – in pratica quella che si potrebbe considerare la versione 1.0 con più di 250 articoli pubblicati fra aprile 2010 e giugno 2016, per la maggior parte ancora attuali e utilizzabili – è rimasta online a disposizione dei lettori.

Come ha scritto Roberto Flaibani – presentando il “gemellaggio”- «i due blog, che sono sì radicalmente diversi tra loro, eppure vicini nell’interesse per la fantascienza e il cinema. E se son rose fioriranno». Rose… o Rosette.

(**) Di Rosetta e Philae abbiamo più volte scritto in “bottega”,per esempio qui Missione Rosetta, quando cometa ha un gusto pop e qui Buon giorno Philae e grazie (a te e a Rosetta) oltreché in 5 post di Mauro Antonio Miglieruolo. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.