Scor-data: 11 luglio 2003

Marcello Lonzi, morto per «abuso di polizie»?

di d. b. (*)

Quando i quotidiani hanno raccontato di Federico Aldrovandi o Stefano Cucchi – due vicende approdate in tribunale e sotto i riflettori – talvolta sono emersi altri nomi di persone morte “nelle mani” della polizia: come Marcello Lonzi.

Dal 2003 Maria Ciuffi, madre di Marcello, chiede la verità sulla morte – l’11 luglio nel carcere Le Sughere di Livorno – del figlio trentenne ma l’impressione è che chi doveva indagare sia stato molto “distratto”. E in 10 anni tre diverse procure hanno archiviato il caso.

L’autopsia dice: arresto cardiaco. Però sul suo corpo ci sono ecchimosi, 8 costole rotte, la mandibola fratturata, due buchi in testa. Possible che siano il frutto di aver battuto la testa sul termosifone dopo l’infarto?

Marcello era in carcere per tentato furto. Aveva quasi finito di scontare pena. Solo dopo la morte la madre saprà che era stato picchiato anche dopo l’arresto. Maria Ciuffi non s’arrende e continua la sua lotta. Molte persone sono con lei e hanno firmato una petizione per chiedere alla Corte europea dei diritti dell’uomo di riesaminare il caso.

Se volete saperne di più andate sul sito di «Abuso di polizia» o su quello di «Ristretti orizzonti».

(*) Ricordo – per chi si trovasse a passare da qui per la prima volta – il senso di questo appuntamento quotidiano in blog. Dall’11 gennaio 2013, ogni giorno (salvo contrattempi sempre possibili) troverete in blog a mezzanotte e un minuto una «scordata» – qualche volta raddoppia o triplica, pochi minuti dopo – postata di solito con 24 ore circa di anticipo sull’anniversario. Per «scor-data» si intende il rimando a una persona o a un evento che per qualche ragione il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna dimenticano o rammentano “a rovescio”.
Molti i temi possibili. A esempio, nel mio babelico archivio, sull’11 luglio avevo, fra l’altro, queste ipotesi: 1882; l’Inghilterra occupa l’Egitto; 1892: Rahavol alla ghigliottina; 1972: incontro Fischer-Spassky; 1979: ucciso Ambrosoli; 1995: massacro Srebrenica; 1998: arrestati Sole e Baleno; 2002: legge «Bossi-Fini»; 2011: campagna mondiale «Stop Stoning» contro lapidazioni. E chissà a ben cercare quante altre «scordate» salterebbero fuori.
Molte le firme (non abbastanza forse per questo impegno quotidiano) e assai diversi gli stili e le scelte; a volte troverete post brevi: magari solo una citazione, una foto o un disegno. Se l’idea vi piace fate circolare le «scordate» o linkatele ma ovviamente citate la fonte. Se vi va di collaborare – ribadisco: ne abbiamo bisogno – mettetevi in contatto (pkdick@fastmail.it ) con me e con il piccolo gruppo intorno a quest’idea, di un lavoro contro la memoria “a gruviera”.
Ogni sabato (o quasi) c’è un riassunto di «scor-date» su Radiazione (ascoltabile anche in streaming) ovvero, per chi non sta a Padova, su http://www.radiazione.info .
Stiamo lavorando al primo libro (e-book e cartaceo) di «scor-date»… è un’impresa più complicata del previsto, vi aggiorneremo. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.