Si avvicina il 28 aprile, giornata mondiale vittime dell’amianto

Riflessioni di Vito Totire (*) fatte sotto una tettoia che non dovrebbe esserci 

Fra la Rocca e la città c’erano solo pochi chilometri, mentre si scendeva in tram per l’inflessibile via Calatafimi, quasi ad ogni isolato si seguivano le fermate. La più comoda era qualche metro più giù dall’ingresso grande, sotto una tettoia di eternit che ci ospitava in attesa…

Si scostavano un poco ,senza farlo parere , i viaggiatori abituali all’apparire del nostro drappello di lazzaroni cupidi e ossuti.

Gesualdo Bufalino, «Diceria dell’untore» (1981)

Gesualdo Bufalino ricostruisce le uscite dal sanatorio di Palermo nel dopoguerra. Per andare con il tram in città i pazienti in “libera uscita” attendono l’arrivo del mezzo sotto una tettoia di eternit. Come a Monghidoro, fermata Tper 595, Molino della Fiumana.

La segnalazione l’abbiamo fatta ormai… due sindaci fa, già nel 2009 a mezzo lettera, a mezzo stampa e anche in un’assemblea pubblica.

A chi tocca bonificare? Certo non si deve asportare la tettoia per lasciare i passeggeri sotto la pioggia o la grandine. Fra Tper e Comune non si riesce a fare una joint-venture per un piano di bonifica? Aspettiamo che una qualche grandinata spappoli la tettoia per poi raccoglierla, come si dice, con il cucchiaino?

Tper ama così tanto i suoi utenti, da vessarli con controlli assillanti per il biglietto ma potrebbe devolvere i soldi estorti a chi paga due euro e non riceve il resto (è così complicato installare una macchina che dia il resto?) a fini di bonifica?

Intanto i passeggeri possono godersi un attimo di relax sotto la tettoia, comodamente seduti su una sedia che qualcuno ha generosamente messo a disposizione… L’autobus arriva subito e sempre in orario, gli autisti della linea sono eccezionalmente bravi… Ma più tardi potrebbe arrivare qualcos’altro meno amichevole per la nostra salute.

Comune e Tper parlatevi e bonificate. Sennò facciamo una colletta noi.

Bologna, 21.4.2017

(*) Vito Totire è medico del lavoro e presidente AEA cioè Associazione Esposti Amianto e rischi per la salute

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.