«Stranimondi 2016»… ed è subito fantastico

Festival del libro e altro: a Milano, 15-16 ottobre

di Fabrizio – noto “astrofilosofo” – Melodia

faber-stranimondi2016

Torna fantasticamente, 15 e 16 ottobre, la nuova edizione di «Stranimondi», organizzata dai tipi di Delos, festival del libro fantastico, in quel di Milano, con esposizione mercato dei libri in tema, prestigiosi ospiti italiani e internazionali, dibattiti “infervorati”, presentazione di testi al di là di ogni immaginazione.

Evento creato per gente aliena che sa di esserlo? O per semplici curiosi che ignorano di essere strani? Oppure per naufraghi di altre realtà? O magari semplicemente per perditempo?

In ogni caso siccome il tempo è flessibile, il festival si divide in varie sezioni, con la doppia formula di entrata gratuita e a pagamento.

Cosa cambia?

Gratuitamente potrete accedere alla mostra-mercato dei libri, beandovi la vista con ogni possibile goduria del fantastico a 36mila360 gradi circa, potrete accedere alle presentazioni librarie di Stranilibri e alle mostre artistiche rigorosamente a tema.

Ma se siete bipedi insoliti, meduse di passaggio o polipi in transito, la soluzione a pagamento fa sicuramente al caso vostro. Per 10 euri (o neuri?) in un giorno o con 15 “neuri” in due giorni, potrete accedere alle conferenze e dibattiti meglio noti come Delos Days, con i super-super-super ospiti che, per questa edizione annoverano nientemeno che lo scrittore Alaistair Reynolds, la scrittrice Tricia Sullivan, Ramsey Campbell, i nostrani Gianfranco Manfredi – fra l’altro noto sceneggiatore di Dylan Dog e creatore dello sciamano MagicoVento – e ancora Chiara Montanari, Massimo Polidoro, Maurizio «Memorie di un cuoco d’astronave» Manzieri e Alan D. Altieri… Per quei famosi 15 benedetti neuri/neuroni potrete pure sedere al tavolo con loro – e con gli altri autori/autrici presenti – chiacchierando amabilmente nei cosidetti Kaffeeklatsch. Per non parlare della possibilità di votare per il Premio Italia, e/o di partecipare alle conferenze e dibattiti della Weirdiana, «la prima convention italiana dedicata alla letteratura weird». L’evoluzione della letteratura fantastica passa da Edgar Allan Poe attraverso H.P. Lovecraft, Robert Aickman «sino ad arrivare ai giorni nostri con Thomas Ligotti e Laird Barron, autori che hanno ispirato uno dei più grandi successi televisivi della scorsa stagione, True Detective, di Nic Pizzolato», come recita amabilmente l’accuratissimo programma della manifestazione che troverete cliccando qui. Andate e prenotate i vostri biglietti. Alla peggio, finirete in qualche stranomondo…

Ah, un piccolo appunto: i soldini che darete andranno a finanziare l’organizzazione della manifestazione, che ha spese notevoli ma offre un universo in via d’espansione, e in parte è sostenuta da una campagna di “crewfunding”, raccolta fondi on line sulla piattaforma Kirkstarter che ha al suo attivo molte campagne a favore di artisti di ogni ordine e grado. E’ grazie a tali raccolte di fondi che sono state possibili molti iniziative e realizzazione di opere, come l’ultimo «Star Wars» totalmente realizzato dai fans oppure film indipendenti di pregio. Sostenete la cultura andando qui, seguendo poi le istruzioni.

Per ulteriori informazioni non esitate a scrivere a stranostaff@stranimondi.it.

La manifestazione si trova a Milano, alla USEM Casa Dei Giochi, via Uguzzone 8.

«STRANIMONDI non è l’ennesima convention, né l’ennesima fiera del fantastico. È una nuova occasione d’incontro tra lettori, autori ed editori. Due giorni per incontrare autori e editori, vedere, ascoltare, discutere di libri (strani) e letteratura».

(*) Di solito la fantascienza e il fantastico in codesta bottega sono “confinati” in tre post del Marte-dì e talvolta in un racconto del sabato. Ma ogni regola ha le sue eccezioni e dunque oggi dovevamo darvi conto di questa “stranezza”. (db)

L'astrofilosofo
Fabrizio Melodia,
Laureato in filosofia a Cà Foscari con una tesi di laurea su Star Trek, si dice che abbia perso qualche rotella nel teletrasporto ma non si ricorda in quale. Scrive poesie, racconti, articoli e chi più ne ha più ne metta. Ha il cervello bacato del Dottor Who e la saggezza filosofica di Spock. E' il solo, unico, brevettato, Astrofilosofo di quartiere periferico extragalattico, per gli amici... Fabry.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.