L’articolo 18 brucia

di Gian Marco Martignoni Con una manifestazione oceanica, conclusasi a Roma nel Circo Massimo, la Cgil il 23 marzo 2002 stroncò sul nascere il tentativo del governo Berlusconi di cancellare l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (legge 300 del 1970) che come ha sostenuto Carlo Smuraglia su «il manifesto» del 22-3 «equivale nel sistema del diritto del lavoro – mediante

Continua a leggere

Articolo 18: vecchie-nuove bestie

di Bozidar Stanisic Di questi giorni, oltre alle masse in movimento in Grecia, si è mossa anche la Spagna dei lavoratori. Pare che il nuovo governo spagnolo abbia capito alla lettera il monito dei forti (Trojka and multinazionali) che anche il loro “articolo 18” presenti una barriera per l’entrata degli investimenti stranieri e l’hanno cancellato: che il “mondo” entri in

Continua a leggere

Superflua

di Maria G. Di Rienzo E’ deciso, domani vado in banca. Ah, prima mi stampo un bel riassunto della mia vita professionale (libri scritti – nessun diritto d’autore; conferenze e seminari – in stragrande maggioranza forniti gratuitamente; collaborazioni giornalistiche – tutte non retribuite) e forte della potenzialità che esso dimostra

Continua a leggere

Morte accidentale di una fabbrica

testo di Giuliano Bugani Dumping sociale. A vent’anni di distanza, la nuova definizione è: delocalizzazione. Ma tutto è come prima. Peggio di prima. Le fabbriche chiudono. Anzi riaprono. Lontano da dove sono nate e cresciute. La Fini Compressori di Zola Predosa, in provincia di Bologna, e l’OMSA di Faenza, in provincia di Ravenna, chiudono. Riaprono. Delocalizzano. Lavoratrici e lavoratori senza

Continua a leggere
1 2 3 4