L’arte e la quarta persona singolare-plurale

Recensione a «Geometrie di libertà» di Alberto Masala (che giovedì viene presentato a Cagliari) Poesia come necessità, passaggio (non punto d’arrivo) di uno spirito «tendente alla liberazione» ma anche all’autonomia e alla bellezza. Alberto Masala è  «un contemporaneo con radici»: si definisce «sardo per scelta, non per destino». Molti lo considerano

Continua a leggere

Ma poi la vita ti ripaga – di Mark Adin

Questa è bella: il debosciato Jack Kerouac ebbe l’ardire, anno 1957, di rivolgersi a Marlon Brando, direttamente, letterina dattiloscritta, chiedendogli di fare un film in cui non sarebbe stato protagonista, ma solo comprimario. Primo errore. E, per giunta, di cacciare lui i soldi per produrlo, poiché il grande Jack, notoriamente, si ritrovava spiantato. Secondo e più definitivo errore.

Continua a leggere
1 2 3