Notte stralunata – di Mark Adin

Chi ci difenderà dal nero della notte? Dove attingere la vibrazione di luce, il sintomo vitale? E’ cruccio dell’insonne munirsi di una luce, schiodarsi dal coperchio buio, scardinare la volta del cielo e presto guadagnarne l’uscita. La luce artificiale, sparsa sovrabbondante su città stupide e proterve, inquina la visione delle stelle dissipando utile energia, cancellando il disegno che ci ha

Continua a leggere

La Colifata, radio da manicomio a Buenos Aires

di David Lifodi Il termine desmanicomialización in italiano si traduce più o meno con “smanicomializzazione”:  intende mettere in discussione il manicomio come istituzione chiusa e l’associazione dei disturbi mentali alla malattia seguendo l’esempio della filosofia basagliana. In questo caso, però, non siamo a Trieste, ma all’Hospital Interdisciplinario Psicoasistencial José Tiburcio Borda di Buenos Aires, familiarmente conosciuto in Argentina come “El

Continua a leggere

Piccoli omicidi – di Mark Adin

Nell’inventario, spero definitivo, degli assassini che ho incrociato finora, ne ricordo alcuni più di altri, così come si rammentano viaggi o libri memorabili. Metaforicamente l’operazione è simile. Un omicida è parente di un viaggio, che porta con sè il rapimento del viaggiatore; oppure di un libro, con tutta la forza della storia che evoca. L’omicidio è un fatto piuttosto comune,

Continua a leggere

Il progresso è finito? (2)

di Mauro Antonio Miglieruolo È molto che meditavo di fornire una risposta alla interrogazione-provocazione diffusa da Fabio Calabrese il 5 luglio 2010 (e su codesto blog… poco fa) risposta che l’autore indubbiamente merita se non altro per la responsabilità che si è assunto di riformulare, radicalizzandoli, alcuni punti di vista sull’ormai vetusta questione, che sta molto a cuore a tutti

Continua a leggere
1 2