27 aprile 1937: muore Antonio Gramsci

di Mauro Antonio Miglieruolo Ho appreso, dal “Fatto Quotidiano” del 22 aprile, particolari sulle sofferenze fisiche di Gramsci (Antonio Francesco Sebastiano Gramsci: Ales, 22 gennaio 1891–Roma, 27 aprile 1937) che lo hanno afflitto sin da bambino; e castigato da adulto. Il primo dei quali è lo stesso male che ha contribuito all’infelicità di Giacomo Leopardi, il morbo di Pott; tubercolosi

Continua a leggere

A proposito delle difficoltà relative alla transizione

Non è arduo costruire il socialismo; lo è stato nelle specifiche condizioni della Russia del 1917 di Mauro Antonio Miglieruolo Osserva Raul Zibechi in un articolo postato su Comune-info: “le grandi rivoluzioni ci dicono, per esempio, che sconfiggere le classi dominanti è possibile. Molto più arduo è costruire una società diversa.” (Sintesi non mia. Ho letto l’articolo madre su Comune-info.

Continua a leggere

Il bolscevismo di fronte ai Soviet

Di Mauro Antonio Miglieruolo *** Si è fatto un gran parlare negli ultimi decenni delle responsabilità soggettive dei bolscevichi negli esiti disastrosi della Rivoluzione d’Ottobre. I discorsi incentrati su tali responsabilità in genere le ingigantivano al punto da arrivare a teorizzare che la chiave per comprendere quegli ormai lontani (e gloriosi) avvenimenti era da reperire nelle posizioni di Lenin sul

Continua a leggere

La riflessione di Rosa Luxemburg sulla rivoluzione russa

Nell’autunno 1918, Rosa Luxemburg era in carcere. Le autorità imperiali l’avevano imprigionata perché temevano la sua attività sovversiva, cioè temevano che potesse spingere gli operai tedeschi alla rivolta, per ottenere la fine della guerra. Comunque, la Luxemburg riuscì ad avere numerose informazioni precise sugli eventi russi e quindi ad esprimere un giudizio sull’operato di Lenin. Di fronte ai comunisti tedeschi,

Continua a leggere

Trittico dell’Orgoglio Comunista, 3: Il prevalente valore dei soldi

di Mauro Antonio Miglieruolo *** I miei guai (i miei soliti guai) iniziarono con l’atterraggio di un disco volante a Grotteria. In anteprima mondiale assoluta. L’atterraggio a Lucca, del quale tanto si vocifera, è stato solo il secondo, si è verificato una settimana più tardi ed ebbe conseguenze mediatiche solo perché a parlarne fu un soggetto di gran nome, non

Continua a leggere

Quindici giorni prima dei dieci giorni che sconvolsero il mondo

di Mauro Antonio Miglieruolo *** Racconto ciò che segue facendo ricorso alla memoria. Non avendo reperito il libro che riportava l’episodio, non sono in grado di giurare sulla coerenza e precisione delle informazioni che nell’articolo sono contenute; né di citare le fonti. Spero che nessuno si risentirà di tale circostanza. In ogni caso suggerisco di leggerlo come se si trattasse

Continua a leggere

La Rivoluzione breve è anche la rivoluzione che ha prodotti effetti più lunghi e notevoli nella storia.

Dalla caduta del Palazzo d’Inverno alla caduta del Muro di Berlino, spunti di riflessione politica. di Mauro Antonio Miglieruolo *** Tra le rivoluzioni che negli ultimi tre secoli hanno trasformato il mondo, quella russa si distingue (a parte l’importanza per le sorti dell’umanità) per essere quella con il ciclo più breve e nello stesso tempo per avere proiettato i suoi

Continua a leggere
1 2 3