Tweet for Paris

Parigi

Pietro Ratto è su Facebook e su Twitter. Qui, tutti i suoi scritti “in Bottega” ed una sua biografia

buondì, qui nella piccola redazione stiamo tentando di assemblare qualche materiale utile per inquadrare la strage. Probabilmente ci sarà un post con molti link nel pomeriggio. Nessuna “rivelazione” – va da sè – ma solo il tentativo di contestualizzare questa nuova fase della guerra mondiale “a pezzetti” (un’efficace definizione del papa, pensate un po’). Come scrive qui sopra Pietro piangiamo le vittime di Parigi perchè ce le fanno vedere ma non vogliono farci piangere le vittime di Damasco o Beirut e dunque non ce le fanno vedere. La cosa peggiore che potrebbe succedere adesso è dare ancora più armi alla Nato che NON combatte l’Isis mentre i veri nemici del cosidetto Stato Islamico (che io preferisco definire fascisti mascherati) sono lasciati soli: è il caso dei kurdi che – lo racconta un reportage su “il manifesto” di oggi – hanno sconfitto, in solitudine, l’Isis a Sinjar.

Aggiungo che su “Il fatto quotidiano” stamattina si parlava di ANTONIO MONELLA, “condannato a 6 anni, uccise il ladro che gli rubava il Suv”. Il titolo è: “Mattarella grazia un assassino a gentile richiesta di Calderoli”. Cosa c’entra? C’entra. C’è chi infatti ha “la licenza di uccidere” (la Nato ma anche certi privati cittadini) e chi no. O si piangono tutte le vittime oppure… il dolore non è credibile e lo sdegno ancor meno. (db)

 

Pietro Ratto
Nato nel 1965, si è laureato in Filosofia ed Informatica nel 1990 con una tesi in Intelligenza Artificiale. Dal 1995 è iscritto all'Albo dei Giornalisti. Professore di Filosofia, Psicologia e Storia, ha vinto diversi Premi letterari di Narrativa e di Giornalismo. Collabora saltuariamente con il quotidiano La Stampa e gestisce i siti "BoscoCeduo" (www.boscoceduo.it) e "IN-CONTRO/STORIA" (www.incontrostoria.it).
Le sue pagine Facebook e Twitter intitolate "BoscoCeduo" sono quotidianamente frequentate da centinaia di docenti ed alunni italiani.

I suoi libri:
- P. Ratto, "Le pagine strappate", Elmi's World, 2014
- P. Ratto, "La Passeggiata al Tramonto. Vita e scritti di Immanuel Kant", Leucotea, 2014
- P. Ratto, "Il Gioco dell'Oca", Prospettiva editrice, 2015
- P. Ratto, "I Rothschild e gli altri", Arianna editrice, 2015

Pietro Ratto è anche musicista. E' stato infatti fondatore e leader del gruppo di rock progressivo ATON'S (vedi http://www.atons.it oppure, su Wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Aton's), uno dei riferimenti più importanti del neo-progressive italiano a livello internazionale, dal 1977 al 1999, con una decina di album all'attivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.