Scuola: «bisogna fare più»

di Tonio dell’Olio (ripreso da mosaicodipace.it)

Come succede talvolta, anche stamattina uscendo di casa ho incrociato Albert, 6 anni, con la mamma che lo accompagna a scuola. 

“Buongiorno” – dico. 

“Ciao ” – mi risponde il bambino. “Buongiorno” – la madre.

“A quest’ora andate a passeggio?” – dico per prendere in giro. Albert risponde corrucciato: “Ma no, vado a scuola”. 

“Ma ti piace andare a scuola?”

“Sì, tanto”

“E perché?”

“Perché imparo tante cose” – risponde pronto.

“E cosa ti piace?”

“La matematica mi piace”

“Mi dici una cosa che hai imparato?”

Silenzio. Poi ancora silenzio. Poi: “Mi piace la matematica perché ho imparato che da 8 per arrivare a 10 bisogna fare più”.

Albert e la sua famiglia sono rifugiati eritrei scappati dal loro Paese e arrivati in Italia con uno dei voli umanitari.

da qui

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.