Il Pakistan vive un inferno ambientale

Questa crisi ambientale è anche un’emergenza umanitaria che richiede una risposta coordinata a livello internazionale. La crescente povertà spinge le persone a cercare opportunità altrove, contribuendo alle migrazioni. Inoltre, l’importazione di rifiuti da parte dell’Unione Europea aggrava la già fragile condizione sanitaria, aumenta il lavoro minorile e amplifica il dramma umanitario. di Paula Jesus (*) Del Pakistan si sa pochissimo,

Continua a leggere

Infarto all’elisoccorso della Ausl di Bologna: solidarietà al lavoratore

di Vito Totire Un evento sanitario che ha riguardato un lavoratore dell’elisoccorso è diventato di dominio pubblico. La dinamica degli eventi lascia perplessi. Il direttore generale della Ausl rende pubblica la diagnosi e propone una banalizzazione dell’evento (“ho diecimila dipendenti…”). Non entriamo nel merito della vexata questio della ipotesi dei  neurolettici somministrati non si sa da chi a operatori inconsapevoli

Continua a leggere

Perché l’Africa deve respingere il Piano Mattei

I rifugiati climatici sono in movimento *** di Fadhel Kaboub (*) L’Italia ha un problema. È la porta d’ingresso in Europa per migliaia di migranti che ogni anno attraversano il Mediterraneo. Centinaia di loro muoiono prima di raggiungere le coste europee.  Secondo l’UNHCR , “tra gennaio e luglio 2023, circa 120.200 rifugiati e migranti sono arrivati ​​in Europa, in particolare attraverso le rotte marittime

Continua a leggere

La tortura nei luoghi di cura

Sugli abusi nelle strutture residenziali per disabili e sofferenti psichici. di Assemblea Rete Antipsichiatrica Questo testo affronta la violenza strutturale che regola la vita all’interno di moltissimi centri residenziali per persone con disabilitào fragilità psichica. Si parte dai maltrattamenti avvenuti nella struttura di Montalto di Fauglia gestita dalla Stella Maris, passando per gli abusi all’interno delle strutture della Cooperativa Dolce

Continua a leggere
1 2 3 2.249