Perù: al 1° turno spunta un marxista conservatore

Nelle presidenziali dell’11 aprile il maestro rurale Pedro Castillo conquista il ballottaggio con oltre il 19% dei consensi e se la vedrà con la destrissima Keiko Fujimori, giunta seconda e intenzionata a raggiungere la presidenza per sfuggire ai guai giudiziari. Castillo ha ottenuto voti soprattutto nel Perù profondo, dagli indigeni e dai cosiddetti ninguneados, ma le sue posizioni in tema

Continua a leggere

Brasile: una ricercatrice costretta all’esilio

Larissa Mies Bombardi, studiosa dell’ Universidade de São Paulo, si è vista obbligata ad abbandonare il Paese a seguito delle numerose intimidazioni subite successivamente alla pubblicazione dell’Atlas Geografía del Uso de Plaguicidas en Brasil y Conexiones con la Unión Europea. Le minacce ricevute dal bolsonarismo e dalla bancada ruralista ripropongono, una volta di più, la violenta campagna promossa dal Planalto

Continua a leggere
1 2 3 117