Coscienza civile e padri-padroni

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 91esimo appuntamento

 

«La scuola non vuole dire meccanico apprendimento di nozioni, non coincide con lo smanettamento di una tastiera, con la sudditanza a motori di ricerca. Vuol dire anzitutto socialità, in senso orizzontale (fra allievi) e verticale (con i docenti) dinamiche di formazione onnilaterale, crescita e intellettuale e morale, maturazione di una coscienza civile e politica. Insomma, qualcosa di appena più importante e incisivo di una messa in piega o di un capuccino»: stralcio dell’appello-manifesto firmato, tra gli altri, da Alberto Asor Rosa, Maurizio Bettini, Massimo Cacciari.

Nella foto Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione

 

Il 10 aprile 2020 a Collegno (Torino) un ragazzo di 19 anni ha ucciso il padre che, per l’ennesima volta, stava picchiando la madre. Arrestato dai carabinieri e incarcerato. Il 19 maggio i giudici del Riesame gli hanno concesso gli arresti domiciliari. «Se un pazzo alla guida di un auto travolge i passanti, il mio compito non è solo curare i feriti, ma anzitutto fermare quel pazzo»: così Dietrich Bonhoeffer, teologo protestate, condannato a morte per aver partecipato alla organizzazione di un attentato per uccidere Hitler.

Nell’immagine, accanto al capo indiano, un particolare de «La caricatura della Giustizia» (1858) di Honoré Daumier.

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *