HO VOLATO

di Pabuda

Che ci crediate o no,

con le mie sole forze

io ho volato.

Nella mia vita

precedente

ho volato.

questa è la maledizione.

gabbiano o grande falco,

oppure paffuto tordo:

questo dettaglio, adesso,

su due zampe, o piedi,

io mica lo ricordo.

forse mosca petulante

o assetata zanzara:

sia come sia, ho volato.

la sensazione del volo,

ad ali spalancate,

quella sì me la ricordo:

questa è la seconda

maledizione

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.