L’11 e il 12 settembre a Città di Castello

Se vi trovate nel centro Italia o avete un treno comodo fate un pensiero a passare il prossimo week-end a Città di Castello.

Checchè dicano gli esperti dei media (presunti tuttologi, veri nient-ologi) non tutte le persone vogliono romanzetti, gossip e spensieratezza. C’è chi vuole usare la testa, capire cosa succede e sopratutto quel che ci tengono nascosto e persino… studiare, alla faccia della sora  Gelmini che suda per lasciarci ignoranti oltrechè poveri e infelici.

L’appuntamento annuale (sono ormai 24) di “L’altra pagina” è una buona occasione; chi si vuole fermare la notte fra l’11 e il 12 trova anche parcheggi per auto o camper oppure buoni prezzi (in una foresteria, in una villetta e in un camping).

Il convegno di quest’anno si intitola “Il grido della terra e la lezione della crisi”. Vale davvero la pena di arrivare puntuali – intorno alle 9 del mattino al teatro degli Illuminati (bel nome no?) – per ascoltare l’introduzione di Achille Rossi e subito dopo Susan George; nel post successivo trovate una sua recente intervista che vi consiglio assai. C’è poi tempo per discutere – cosa che molti convegni dimenticano di prevedere  -e pranzare; alle 15,30 si riparte con la doppia relazione di Gianni Matioli e Gianni Tamino, due fra le non molte teste pensanti dell’area ambientalista (verdi non per moda o per daltonismo).  Peer chi vuole la sera c’è “A proposito di Francesco“, uno spettacolo musicale. La mattina dopo si inizia con Marcelo Barros, teologo della liberazione e biblista brasiliano (i suoi libri sono tradotti da La Meridiana, Emi ed Ega cioè la casa editrice del  Gruppo Abele) e poi spazio al dibattito.

Per altre informazioni o adesioni: www.altrapagina.it oppure ai numeri 075 8558115 (ore 9-12) e 339 8175609. Sul sito guardate bene il disegno: quel totem e quei tre personaggi sono azzeccati… e infatti a “rappresentare” l’Italia io scorgo solo  Pulcinella: un onore persino eccessivo, visti i tempi che corrono. (db)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.