Lucia Pradella e Karl Marx. L’attualità di Das Kapital

di Francesco Cecchini

L’attualità del Capitale. Accumulazione e impoverimento nel capitalismo globale.
Il Poligrafo, Padova, 2010. pp. 406
.http://www.libroco.it/cgi-bin/dettaglio.cgi/codiceweb=763042008247299/9788871156866/L-attualita-del-capitale–Accumulazione-e-impoverimento-nel-capitalismo-globale/Pradella–Lucia/Il-Poligrafo.html( Il libro può anche essere ordinato  anche a Amazon, Ibis, in Mondadori etc.,etc..)

Il Capitale di Marx ha influenzato come nessun altra opera,  oltre l’azione rivoluzionaria, il dibattito intellettuale e politico dalla sua pubblicazione ad oggi, ottobre 2013. È stato anche oggetto di innumerevoli tentativi di confutazione e refutazione. Uno dei più frequenti e banali vuole che si tratti di un’opera valida perlopiù per l’industrialismo britannico selvaggio dei primordi, smentita in pieno dal capitalismo maturo in Occidente.Una critica che oltre ad essere povera mette in rilievo la paura che Marx ha sempre fatto alla borghesia ed ai suoi intellettuali. Il saggio di Lucia Pradella riconsidera e valorizza l’attualità del Capitale attraverso un primo sistematico confronto con gli scritti sul colonialismo di Marx e Engels – una grande quantità di articoli e lettere su paesi come Russia, Cina, India, Irlanda, Stati Uniti – e dimostra come, già nella sua prima “forma britannica”, il capitalismo fosse un sistema mondiale e polarizzante, composto da un centro e dalle sue periferie. Un sistema molto simile a quello del XX e del XXI secolo, le cui leggi generali – a partire da quella del progressivo impoverimento della classe lavoratrice – non sono limitate alla dimensione europea ma sono da riferirsi al processo della sua espansione mondiale.Solo ripercorrendo l’antagonismo fondamentale tra capitale e lavoro salariato è possibile individuare le contraddizioni interne dell’ultima fase della mondializzazione capitalistica e le cause della recente crisi economica: processi che rivelano la straordinaria forza anticipatrice del Capitale sia per l’analisi che per le prospettive di lotta e di emancipazione sociale.

Un simile lavoro serve inoltre, è mia opinione, affinché si considerino unitariamente le lotte che avvengono nel mondo. Dalle lotte operaie e popolari in occidente a quelle per  la liberazione della Palestina o per l’indipendenza del popolo Mapuche. Dalla lotta dei naxaliti in India a quelle in difesa dell’ambiente ovunque. E così via.

MARTEDI’ 29 OTTOBRE, ORE 20:45, NELLA SEDE DIIRTMORIN VIA PISA 13B A TREVISO:

 Lucia Pradella presenterà il suo libro: “L’ATTUALITA’ DEL CAPITALE. Accumulazione e impoverimento nel capitalismo globale” ed introdurrà un dibattito sulle  tematiche che riguardano tendenze di fondo del modo di produzione capitalistico ad accentrare sempre di più ricchezza e potere nelle mani di alcune élite (processo sempre più manifesto anche nei paesi ricchi del nord, che ormai riproducono al loro interno il ‘terzo mondo’) e delle altre conseguenze della diffusione di esso in ogni angolo del pianeta, la mondializzazione ormai avvenuta.

 NOTE

 LuciaPradellaè ricercatrice in sociologia economica presso l’università Ca’ Foscari di Venezia e Research Associate nel Dipartimento di Development Studies alla SOAS, University of London. Sta conducendo una ricerca sui lavoratori poveri in Europa occidentale dalla prospettiva dell’economia politica globale. Ha svolto un dottorato in filosofia presso l’università di Napoli Federico II e Paris 10 Nanterre, e ha insegnato alla SOAS ( il più autorevole istituto universitario europeo di studi su Asia, Africa ed America Latina www.soas.ac.uk) , e a BrunelUniversity. Ha scritto diversi articoli in italiano, tedesco e inglese, e sta per pubblicare una seconda monografia con edizioni Routledge: Globalisation and Critique of Political Economy: New Evidence from Marx’sWritings. Sta inoltre curando l’edizione di una raccolta di saggi di una nuova generazione di studiosi marxisti volti a sviluppare un’analisi non-Eurocentrica della crisi e delle alternative al modello di sviluppo neoliberista: Beyond Neoliberalism Development: The World Crisis and Alternatives. Il libro dovrebbe uscire a breve, se non è già uscito, per conto di Pluto Press Londra.

 

L’attualità del Capitale. Accumulazione e impoverimento nel capitalismo globale.
Il Poligrafo, Padova, 2010. pp. 406
.http://www.libroco.it/cgi-bin/dettaglio.cgi/codiceweb=763042008247299/9788871156866/L-attualita-del-capitale–Accumulazione-e-impoverimento-nel-capitalismo-globale/Pradella–Lucia/Il-Poligrafo.html( Il libro può anche essere ordinato  anche a Amazon, Ibis, in Mondadori etc.,etc..)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

  • Senza essere uno studioso di economia e del marxismo, riscontro una corrispondenza con le mie idee. Mi sono sempre proclamato marxista.
    Non so però quale via potrà prendere ora la rivoluzione, perchè le contraddizioni interne del capitalismo, pare prendano vie ancora inimmaginabili. Le sinistre capitaliste (compreso il PCI paralizzato a causa del mancato intervento dell’esercito sovietico) hanno prodotto un aumento di ceti medi a scapito della classe operaia, anche per l’aumneto dell’automazione industrale e un aumento di costosa demagogia. Questi sono ottimi pretesti per la borghesia per ricorrere a forme fasciste. Probabilmente il teatro si sta spostando nel terzo mondo e nelle immigrazioni in occidente. La sconfitta del capitalismo però forse potrà verificarsi ondate e sconfitte (come nell’URSS che però ha lasciato un seme che potrebbe rigermogliare) e forse ci vorranno molti secoli per avere una società di tipo comunista. E’ vero però che l’ipocrisia liberale sta mostrando la sua inattendibilità. Dicono che Marx non escluda che il sistema capitalista possa portarci alla fine dell’umanità o del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.