Morning in spheres…

di Lance Henson (*)  

Morning in spheres of arriving light opens it huge rooms

Glass rooms where memory has

Lived with us so caring and so long

And those of us who have stood by the rivers

Where hands and eyes first appeared

What will we say as the slivered moon rises over us

As dusk and flies settle on the fallen

The darkness of their breathing following us into the night

The monument of their shadows

Burned into our dreams

may the words we speak be as honest as your innocence

may the mornings you whisper toward be a truer blessing upon this planet

than the fools in their prayer cloths

than the false faces of convention

here is the box of stars i have carried for you

made of the sweetest wood

i could find….

(27 febbraio 2013: «Written after the Cnn report that more than half of the worlds children are living at risk of losing their lives…..12.10.04 Unter Hueb, Switzerland»)

(*) Il 21 marzo è la «Giornata mondiale della poesia» istituita dall’Unesco. L’idea era di farvi trovare oggi un blog molto particolare, cioè 24 poesie, una ogni ora. Dalla mia piccola lista amicale «my favorite things» (per l’occasione un po’ allargata) sono arrivate 28 poesie. Di ogni genere: alcune assai famose, altre inedite o scritte per quest’occasione. Così abbiamo deciso di allargare un pochino il giorno canonico. Si è perciò partiti alle 20 di ieri per terminare alle 23 di oggi. Buona lettura (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.