Nessuna condanna a Scott Warren. Per ora

di Maria Teresa Messidoro (*)

Atti criminali cioè aver offerto acqua e cibo ai migranti (vedere Scott Warren sarà dichiarato colpevole di umanità?): di questo negli Usa è accusato Scott Daniel Warren. Ma ora il giudice Collins ha dichiarato nullo il processo, convocando una nuova udienza per il 2 luglio, quando il Fiscale dell’Arizona avrà la possibilità di ripresentare le accuse o di far chiudere definitivamente il caso.

L’avvocato di Warren ha sottolineato che il suo assistito ha agito solamente per motivi umanitari e sarebbe incredibile vederlo condannato. Lo stesso Warren ha invece voluto ricordare che da quando lui è stato arrestato sono stati trovati 88 corpi di persone morte nel deserto dell’Arizona.

Anche il salvadoregno Kristian Perez Villanueva e l’honduregno José Goday stavano attraversando il deserto dell’Arizona, nel gennaio 2018, per raggiungere il tanto sospirato sueño americano, quando in una stazione di benzina un uomo li incontrò e li portò nel campo allestito dall’organizzazione umanitaria No more deaths nella cittadina di Ajo. Qui il professore Warren, attivista, diede loro acqua, cibo e un luogo dove dormire. Grazie a lui i due centroamericani hanno avuto salva la vita; ora non si sa dove si trovino, si spera siano vivi anche se probabilmente arrestati.

Ancora una volta gli Stati Uniti, in piena emergenza umanitaria, colpiscono i migranti e le loro famiglie arrivando a criminalizzare gli aiuti, gesti di semplice bontà e solidarietà, come quello di Warren.

La storia non è ancora finita ma nemmeno il sostegno a Warren (professore di geografia presso l’Università dell’Arizona) visto che 137.000 persone hanno firmato una petizione online, sulla piattaforma Move on, affinchè le accuse contro di lui siano ritirate. Noi continueremo a seguire il suo caso.

https://www.elobservador.com.uy/nota/scott-daniel-warren-el-activista-que-podria-ser-condenado-a-20-anos-de-carcel-por-dar-agua-a-inmigrantes-y-por-que-el-jurado-del-caso-no-llego-a-un-veredicto—201961219527

(*) Maria Teresa Messidoro è vicepresidente Associazione Lisangà

 

Teresa Messidoro

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *