Strike – 13

Sandro Sardella nel giorno dello sciopero generale (*)

 

SOSTIENE SANDRINO … ..

Quando fa troppo caldo

il 12 dicembre sostiene Sandrino

chi può chiedere di più?!”

le tue defunte convinzioni

son lì fin dal primo mattino

comincia a toglierti qualcosa

rubami pure l’orario & l’articolo

l’entrata è libera

blablabla

Dio benedica il Lavoro!

Il Lavoro che ci plasma!

Abbiamo trattato Abbiamo ottenuto

Senza perdere un minuto

Abbiamo

sto in silenzio

blablabla al vento

merde per l’infermità

prigionieri da lavoro per l’eternità

d’ loro che ho detto Ciao

(si gira di lato, prende a vomitare, sostiene

Sandrino ma questa è un’altra storia)

colleghi a sinistra

compagni a destra

cimiteri davanti

fabbriche dietro

blablabla

di mute pietre tombali

è impossibile avere un’erezione

sostiene Sandrino

così ora sto al cesso a scrivere

non mi ricordavo più quanto fosse bello

stare al cesso con la porta chiusa

mi riconosco colpevole

in poesie contemporanee

scritte al cesso

non la prenda sul personale

sostiene Sandrino

ho dimenticato che

dovevo ricordare di dimenticare

domani mi sveglierò

senza quel che ho sognato

molto ma molto

presto

chiudi le orecchie

copriti gli occhi

o ce l’hai o non ce l’hai

sostiene Sandrino

di mandare i saluti

a tutte le nuvole

che hai nella testa

nella mattina di una notte che non ha fine

in un paese putrido

e poi sostiene Sandrino

e poi subito a dormire

per continuare a sognare

(*) La miscellanea di oggi – cioè 24 post intorno a scioperi, fatica, diritti e alla lunga storia delle lotte per un mondo migliore nel quale lavorare non significhi rischiare la pelle o essere sfruttate/i – è curata dalla piccola redazione di questo blog. Qui e nelle piazze lo ripetiamo: «l’unico generale che ci piace si chiama sciopero».

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.