SUICIDIO ALTRUI (Pabuda)

il tipo

si spara.

in mezzo alla fronte…

da solo lo fa: che abilità!

io non lo conosco.

si comporta in modo

davvero bizzarro:

sparge sul marciapiede azzurro

schizzi di sangue

e altri materiali

multicolori e virulenti.

ormai è lì steso,

lo posso guardare dall’alto

e penso:

belin, avrà avuto i suoi buoni motivi

per sforacchiarsi da sé

e impiastricciare in quel modo

l’asfalto

 

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.