Ecuador: il fallimento della militarizzazione

La strategia repressiva di Noboa non è servita a fermare la violenza dei cartelli della droga. La criminalità organizzata, nonostante i numerosi arresti dell’ultimo periodo, si è impadronita del paese sfruttando le politiche neoliberiste da cui è derivata la crescita di imprese offshore e delle attività di riciclaggio di denaro sporco che le hanno permesso di ramificarsi tra le istituzioni.

Continua a leggere

Nicaragua: i sogni rubati dall’orteguismo

 Il sandinismo attuale ha divorziato dai movimenti sociali e dalle loro principali lotte. Il lavoro di giornalismo collettivo coordinato da Otras Miradas con la collaborazione di Desinformémonos (Messico), Divergentes, Despacho 505 e Expediente Público (Nicaragua), Agencia Ocote (Guatemala) e Público (Spagna), che racconta in maniera impietosa la crescente trasformazione del sandinismo nella tirannia orteguista. di David Lifodi

Continua a leggere

Il Brasile di fronte all’onda nera

Non sono passate nemmeno due settimane dal tentato colpo di stato in Brasile. Il bolsonarismo, per ora, è stato arginato, ma complottisti e fascisti che guardano al Messia Nero Bolsonaro con devozione hanno fatto capire che l’onda nera, nel più grande paese dell’America latina, è tutt’altro che sconfitta. La democrazia brasiliana riuscirà a resistere? Articoli e analisi ripresi da Micromega,

Continua a leggere

Autonomie in terra mapuche

In questo ampio reportage Raúl Zibechi sostiene che qualcosa di nuovo e di molto importante sta avvenendo in Cile. Qualcosa, spiega, che non riescono a frenare né i governi conservatori, né quelli progressisti, né la militarizzazione, né le “riforme” che cercano di neutralizare i popoli: il processo di recupero delle terre del popolo mapuche sta influendo nella classe contadina meticcia

Continua a leggere
1 2