A raffiche (di Pabuda)

ripensandoci,

a volte, sembra

che la vita

ci sia venuta incontro

a raffiche ventose,

il più delle volte

fredde e puntute

traversandoci

anche quando

opponevamo

petti ben gonfi e sicuri.

il trucco, per resistere,

è sempre stato quello

d’ancorarsi l’un l’altro

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.