Agosto in bottega: cosa succederà (forse)

Informazioni per chi sottrae tempo alle pennichelle

Anche quest’anno la “bottega” AD AGOSTO un pochino si rilassa: invece dei 5/6 post quotidiani ne troverete probabilmente solo 3 ogni giorno (ma se ci arrivano comunicazioni e riflessioni capiterà, come l’estate scorsa, che faremo lo stesso “il pienone”).

Piccole novità agostane.

  1. A mezzanotte circa – chi è appassionato di jazz sussurrerà subito «oh, Thelonius Monk» – cinema: dove la parola “corto” fa rima con qualità. Grazie a Francesco Masala, visionario a tempo pieno.
  2. Alle 15 torna «il meglio» cioè vecchi post che a rileggerli, anni dopo, ci sono sembrati interessanti.
  3. Poi almeno un altro post. Qualche volta db recupererà un po’ delle recensioni…. non fatte, chiedendo «venia». Se c’è chi vuole unirsi è benvenuta/o. RESTANO alcuni fra gli appuntamenti fissi (domenica alle 7 la “finestra latinoamericana” di David Lifodi e forse “la cicala del sabato”) oltreché il racconto di Mauro Antonio Miglieruolo il mercoledì; saltano per un mese altre “rubriche” (Cmuv dell’astrofilosofo; Energu il sabato; i giove/vidì di Riccardo Dal Ferro; pezzi di Marte-dì; alcune domeniche con Pabuda, il 13esimo cavaliere e Alexik). O almeno questo è lo schema: poi il ventaccio Caso e la tempesta Imprevedibile magari tutto scompiglieranno.

    BUON AGOSTO. L’immagine scelta per “ago-starci” è del qui sempre molto amato Jacek Yerka. [db a nome della redazione]

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.