Casa, mutuo, banche

una video-inchiesta di Saverio Tommasi

Accendere un mutuo sufficiente all’acquisto di una casa, oggi, è una sfida impossibile, a meno di non avere uno o più garanti. In altre parole siamo la prima generazione che lascerà ai propri figli meno di quanto ha ricevuto dai genitori.

Le principali banche, che pure continuano a ricevere soldi in prestito all’1% dalla Banca Centrale Europea, erogano credito ai propri clienti solo in casi eccezionali. Il motivo è che quei soldi servono per le ricapitalizzazioni e la formazione di liquidità. Che significa? Niente, se non che a rimanere fregati siamo sempre noi, la prima generazione non mutuabile.

Ecco la mia video inchiesta, realizzata per Fanpage.it: http://www.youtube.com/watch?v=5BQxai9MRRg*.

http://www.saveriotommasi.it

TAG

Saverio Tommasi, casa, mutuo, banche, Banca Centrale Europea, ricapitalizzazioni, liquidità,

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

  • mi segnalano da FURORE di John Steinbeck (edizione integrale e nuova traduzione italiana) questa bella definizione-riflessione:
    «La banca è qualcosa di diverso dagli esseri umani […] Credetemi, la banca è più degli umani. E’ il mostro. Gli esseri umani la creano ma non possono controllarla. I mezzadri urlavano: mio nonno ha ucciso gli indiani, mio padre ha ucciso i serpenti per questa terra. Forse potremo uccidere le banche».
    Io ovviamente mi dissocio dall’uccidere e avere ucciso indiani…. Ma sui serpenti e sulle banche mi dichiaro disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.